Dio mi ha riscattato prima dal mondo e poi dalla ‘Nuova Pentecoste’

riscattato-testimonianzaMi chiamo Mario Dell’omo e vivo a Sant’Antimo (Napoli).

Voglio innanzi tutto raccontare come Dio mi ha liberato dalle tenebre di questo mondo, e lo faccio alla gloria del Suo nome. Prima che Dio mi chiamasse, ero un peccatore come tutti perché chi non conosce l’Eterno giace nel peccato (“tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio” Romani 3:23 – Nuova Diodati), e quindi io ero una persona morta nei peccati, senza Gesù Cristo. Ero privo della grazia di Dio, ma arrivò il giorno che Dio mi strappò dalle tenebre di questo mondo e portò alla luce in Gesù Cristo perchè Egli aveva innanzi stabilito di salvarmi secondo che è scritto: “In lui ci ha eletti, prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi e irreprensibili davanti a lui nell’amore” (Efesini 1:4).

Vi racconto dunque come il Signore è entrato nella mia vita. Era nell’aprile del 1999 quando mi sposai e come tutte le coppie sposate io e mia moglie desideravamo un bambino e passavano i mesi ma non arrivava. Continua a leggere

La lettera di un fratello che sta per uscire dalle ADI

logo-adi 127x127Quella che leggerete è parte di una lettera che ho ricevuto ieri sera da parte di un fratello che sta frequentando ancora una Chiesa ADI, dico ‘ancora’ perchè egli ha già deciso di uscire e separarsi dalle ADI perchè ha compreso per esperienza personale che nelle ADI c’è uno spirito contrario alla Parola di Dio, che contrasta quindi la verità. Il fratello è rimasto molto amareggiato, turbato, e disgustato a motivo della profonda ignoranza biblica e dell’arroganza che regnano nelle ADI, ma grazie siano rese a Dio per averlo fortificato e confermato nella fede fino ad ora. Chi ha orecchi da udire, oda. Giacinto Butindaro Continua a leggere

Ex massone fa i nomi di ‘pastori evangelici’ massoni in Brasile

stefani-saadStefani Saad, ex massone del 33° grado, dice che quando era nella massoneria era un pastore evangelico che illudeva le persone, ma il Signore lo ha salvato, ed afferma che i dirigenti delle denominazioni evangeliche più importanti, comprese le Assemblee di Dio brasiliane, sono massoni, e le chiese evangeliche sono sotto il controllo della massoneria che opera come una ‘mafia’.
Tra i nomi che lui ha fatto ci sono: Edir Macedo (vescovo e fondatore della Chiesa Universale del Regno di Dio, che peraltro vuole costruire una replica del tempio di Salomone che come sappiamo è un simbolo molto caro ai Massoni); Jose Wellington Bezerra Da Costa, presidente della Convenzione Generale delle Assemblee di Dio in Brasile; Manoel Ferreira pastore delle Assemblee di Dio di Madureira; Silas Malafaia pastore della Igreja Assembleia de Deus Vitória em Cristo di Rio de Janeiro che ha circa 20.000 membri e che è stato vice-presidente della Convenção Geral das Assembleias de Deus del Brasile; e il ‘reverendo’ Isaías de Souza Maciel, della Chiesa Presbiteriana.

Ecco il video in cui lui racconta la sua testimonianza e fa i nomi dei ‘pastori’ massoni.

Aspettiamo che anche qui in Italia qualche ‘pastore evangelico’ massone esca dalle tenebre della Massoneria convertendosi a Cristo e faccia i nomi dei ‘pastori evangelici’ che sono massoni e stanno lavorando per il mostro massonico.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/

Articoli correlati:

Pagine correlate:

Scampato all’inferno per la grazia di Dio

Samuil Ianos racconta come dopo essersi sviato è rientrato in sè stesso ed è tornato al Signore

Sono nato il 27 Novembre 1974 a Timisoara (Romania), da genitori che al tempo erano già dei Cristiani. Ho altri quattro fratelli e una sorella. Io sono il secondo, c’è una differenza di dieci anni dal primo, tempo durante il quale mia madre non è riuscita a portare a termine altre gravidanze. Mia sorella invece, è la più piccola.

Dopo queste poche parole di presentazione vorrei continuare con le parole e con dei fatti che mi raccontò tempo fa mia madre: ‘Prima di concepirti, all’inizio del 1973, c’è stato un fratello di Jebel (un piccolo paesino vicino alla mia città) a casa nostra e abbiamo pregato nella camera da letto. Quando ci siamo alzati dalle ginocchia, questo fratello ha detto che ha avuto una visione. Ha visto una luce che veniva dalla finestra e che si è posata sulla mia pancia. Io non ho detto niente, ma non ero contenta perchè sapevo già che non potevo avere più figli. Avevo fatto tante cure e sempre dopo il quarto mese i bambini nel mio seno si muovevano e poi morivano, soffrivo soltanto. Nella seconda metà del 1973, a casa nostra c’è stato il fratello Gorgan (un servo del Signore). Abbiamo pregato, poi lui ha detto che il Signore gli ha fatto conoscere che avrò un figlio, ma io non credetti, anzi feci segno con la mano che questo non sarebbe mai accaduto. Nel Febbraio del 1974 rimasi incinta e ti concepii e dissi che se il Signore mi aveva parlato io non avrei fatto più le cure, poi mangiai tutto quello che c’era. Quando andavo e quando tornavo dal lavoro passavo sempre dal mercato e prendevo tutto quello che mi piaceva, senza escludere niente. Quando arrivai a sette mesi di gravidanza, la dottoressa che mi seguiva, voleva farmi una iniezione per essere sicura che tutto sarebbe andato bene, diceva lei.  Io sono andata da papà a dirgli la cosa, e lui mi ha detto che se io sapevo che la cosa mi avrebbe aiutata allora la dovevo fare, altrimenti non dovevo fare l’iniezione. Alla dottoressa il mio rifiuto non piacque, ma andammo avanti così. Quando andai all’ospedale per partorirti, mi fermai prima in pasticceria. La nonna aveva paura di stare a tavola con me e diceva spesso di andare, diceva: ‘Dai, che tu lo partorisci sulla strada!’ Quando arrivai all’ospedale incontrai la dottoressa; lei era lì per sostenere degli esami, quando mi vide andò a parlare con il medico che era di turno, era il dottore Vasile di Arad. Sempre mentre ero ancora incinta di te, papà era in missione per due settimane in diverse città della Romania. Durante questo periodo mangiai tante cose che in precedenza il medico non mi aveva affatto consentito. Quando papà tornò, gli dissi che forse a cagione dei funghi e di altre cose che avevo mangiato io avrei partorito un figlio selvaggio. Il giorno che tu nascesti (27/11/1974), di pomeriggio, gli agenti della polizia di quel tempo prelevarono papà dal lavoro e lo portarono a casa e rovistarono tutta la casa per trovare delle Bibbie ecc. Trovarono 4.500 Lei, i soldi giusti per comprarti la carrozzina ed anche il maiale (in Romania in quel periodo di Novembre-Dicembre si ammazza il maiale). La nonna rimase molto male. Io all’ospedale, a casa tutto sottosopra, senza soldi … fu un giorno segnato. Il nemico provò in tutti i modi di non farci gioire per il tuo arrivo. Alla presentazione (quando mi hanno portato in Chiesa per la benedizione) erano presenti molti. Invitammo molti a pranzo. C’era anche il fratello Gorgan, che ha detto da parte del Signore che Lui ti farà un profeta e un Suo servitore. Il Signore Gesù sia lodato per tutto!’ Continua a leggere