Contro il male fatto ai bambini

Vorrei vedere le facce dei neo gnostici davanti a tali turpitudini! Se fosse tua figlia, cosa penseresti? Continueresti a dire che Dio è incapace di castigare gli uomini malvagi? Come dicono i massoni?

‘La Massoneria insegna che Dio è infinitamente buono … Noi abbiamo fede nell’Infinito: fede nell’Infinito Amore di Dio; ed è questa fede che deve salvarci. Nessuna dispensazione della Provvidenza di Dio, nessuna sofferenza o privazione è un messaggero di ira: nessuna delle sue circostanze sono indicazioni dell’Ira di Dio. Egli è incapace di rabbia … Gli uomini cattivi non muoiono perché Dio li odia. Essi muoiono perché la cosa migliore per loro è che essi debbano morire; e, per quanto cattivi essi sono, è meglio per loro essere nelle mani del Dio infinitamente buono, che in qualsiasi altro luogo’ (Albert Pike, Morals and Dogma, pag. 718 – 28° Cavaliere del Sole o Principe adepto – http://lanuovavia.org/…/54ed2693(massoneria_smascherata)-26…).

Sappi che «l’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ingiustizia degli uomini che soffocano la verità con l’ingiustizia». (Romani 1:18) Continua a leggere

L’immortalità dell’anima

nuvoleLa Parola di Dio insegna che l’essere umano è un’anima vivente perché è scritto che quando Dio formò il primo uomo dalla polvere della terra gli soffiò nelle narici un alito vitale ed egli divenne un anima vivente (cfr. Gen. 2:7), ma essa insegna anche che l’uomo possiede un’anima che è immortale, e non mortale come il suo corpo, che alla morte va in Paradiso se salva, ma nell’Ades (conosciuto meglio come l’inferno) se perduta, e perciò l’uomo continua ad esistere spiritualmente dopo che muore. Questa anima possiamo definirla l’uomo interiore di ogni essere umano, per distinguerla dall’uomo esteriore che invece è il corpo in cui si trova l’anima. Continua a leggere

Influenze e somiglianze massoniche nelle Chiese

bible_square-and-compass-150x150Nello studiare approfonditamente la dottrina e la morale della Massoneria e confrontandole con la dottrina e la morale di molte Chiese Evangeliche, ho ravvisato delle concordanze o somiglianze nonchè delle evidenti influenze massoniche su queste Chiese. Ve ne voglio dunque parlare, affinchè comprendiate anche voi che esiste in mezzo a tante Chiese un’influenza massonica, e quindi diabolica, che non fa altro che recare dei gravissimi danni alla vita spirituale dei Cristiani.

E difatti in una interessante indagine dei rapporti fra massoneria e religione, contenuta nel libro di John Lawrence Freemasonry – A Way of Salvation?, l’autore, che è un ministro di culto anglicano, afferma: ‘Le mie ricerche mi hanno messo in contatto con molti cristiani, ecclesiastici e laici, i quali affermavano di sentire che la Chiesa è così danneggiata dall’influsso massonico che lo Spirito di Dio viene soffocato, e proprio da uomini sinceri e di buona volontà’ (John Lawrence, Freemasonry – A Way of Salvation? [La Massoneria – Una Via di Salvezza?], Kingsway, Nottingham 1982, p. 23). Questo significa che in tutte quelle Chiese che sono sotto l’influsso massonico, lo Spirito Santo viene fortemente contristato e contrastato e quindi esse o dormono o sono morte.

Non può essere altrimenti, visto che in seno alla Chiesa ci sono tanti massoni o uomini che pur non essendo iscritti a nessuna loggia massonica ragionano e parlano come i massoni (per questo vengono comunemente chiamati ‘massoni senza grembiule’) che con la loro astuzia sono riusciti a portare al suo interno il modo di ragionare e di operare caratteristico dei Massoni. Per cui si può dire che tante Chiese Evangeliche si sono da un lato massonizzate e dall’altro decristianizzate; per cui assomigliano più a delle logge massoniche che a delle Chiese di Cristo. Continua a leggere

Scampato all’inferno per la grazia di Dio

Samuil Ianos racconta come dopo essersi sviato è rientrato in sè stesso ed è tornato al Signore

Sono nato il 27 Novembre 1974 a Timisoara (Romania), da genitori che al tempo erano già dei Cristiani. Ho altri quattro fratelli e una sorella. Io sono il secondo, c’è una differenza di dieci anni dal primo, tempo durante il quale mia madre non è riuscita a portare a termine altre gravidanze. Mia sorella invece, è la più piccola.

Dopo queste poche parole di presentazione vorrei continuare con le parole e con dei fatti che mi raccontò tempo fa mia madre: ‘Prima di concepirti, all’inizio del 1973, c’è stato un fratello di Jebel (un piccolo paesino vicino alla mia città) a casa nostra e abbiamo pregato nella camera da letto. Quando ci siamo alzati dalle ginocchia, questo fratello ha detto che ha avuto una visione. Ha visto una luce che veniva dalla finestra e che si è posata sulla mia pancia. Io non ho detto niente, ma non ero contenta perchè sapevo già che non potevo avere più figli. Avevo fatto tante cure e sempre dopo il quarto mese i bambini nel mio seno si muovevano e poi morivano, soffrivo soltanto. Nella seconda metà del 1973, a casa nostra c’è stato il fratello Gorgan (un servo del Signore). Abbiamo pregato, poi lui ha detto che il Signore gli ha fatto conoscere che avrò un figlio, ma io non credetti, anzi feci segno con la mano che questo non sarebbe mai accaduto. Nel Febbraio del 1974 rimasi incinta e ti concepii e dissi che se il Signore mi aveva parlato io non avrei fatto più le cure, poi mangiai tutto quello che c’era. Quando andavo e quando tornavo dal lavoro passavo sempre dal mercato e prendevo tutto quello che mi piaceva, senza escludere niente. Quando arrivai a sette mesi di gravidanza, la dottoressa che mi seguiva, voleva farmi una iniezione per essere sicura che tutto sarebbe andato bene, diceva lei.  Io sono andata da papà a dirgli la cosa, e lui mi ha detto che se io sapevo che la cosa mi avrebbe aiutata allora la dovevo fare, altrimenti non dovevo fare l’iniezione. Alla dottoressa il mio rifiuto non piacque, ma andammo avanti così. Quando andai all’ospedale per partorirti, mi fermai prima in pasticceria. La nonna aveva paura di stare a tavola con me e diceva spesso di andare, diceva: ‘Dai, che tu lo partorisci sulla strada!’ Quando arrivai all’ospedale incontrai la dottoressa; lei era lì per sostenere degli esami, quando mi vide andò a parlare con il medico che era di turno, era il dottore Vasile di Arad. Sempre mentre ero ancora incinta di te, papà era in missione per due settimane in diverse città della Romania. Durante questo periodo mangiai tante cose che in precedenza il medico non mi aveva affatto consentito. Quando papà tornò, gli dissi che forse a cagione dei funghi e di altre cose che avevo mangiato io avrei partorito un figlio selvaggio. Il giorno che tu nascesti (27/11/1974), di pomeriggio, gli agenti della polizia di quel tempo prelevarono papà dal lavoro e lo portarono a casa e rovistarono tutta la casa per trovare delle Bibbie ecc. Trovarono 4.500 Lei, i soldi giusti per comprarti la carrozzina ed anche il maiale (in Romania in quel periodo di Novembre-Dicembre si ammazza il maiale). La nonna rimase molto male. Io all’ospedale, a casa tutto sottosopra, senza soldi … fu un giorno segnato. Il nemico provò in tutti i modi di non farci gioire per il tuo arrivo. Alla presentazione (quando mi hanno portato in Chiesa per la benedizione) erano presenti molti. Invitammo molti a pranzo. C’era anche il fratello Gorgan, che ha detto da parte del Signore che Lui ti farà un profeta e un Suo servitore. Il Signore Gesù sia lodato per tutto!’ Continua a leggere

Risuscitato da Dio dopo tre giorni

‘Nel 1998 morì un monaco Buddista. Alcuni giorni dopo, si tenne il suo funerale durante il quale doveva essere cremato. Dall’odore, era ovvio che il suo corpo aveva già cominciato a decomporsi – egli era molto chiaramente morto!’ secondo il rapporto dell’agenzia missionaria Asian Minorities Outreach. ‘Noi abbiamo cercato di verificare questa notizia che ci è giunta da diverse fonti, ed ora siamo convinti che essa è esatta’, scrivono essi. ‘Centinaia di monaci e parenti del morto parteciparono al funerale. Proprio quando il corpo stava per essere bruciato, il monaco morto improvvisamente si mise a sedere, gridando: ‘E’ tutta una menzogna! Io ho visto i nostri antenati bruciare ed essere torturati in una sorta di fuoco. Io ho visto anche Buddha e molti altri santi uomini Buddisti. Essi erano tutti in un mare di fuoco!’ ‘Noi dobbiamo dare retta ai Cristiani’, continuò lui vigorosamente, ‘loro sono i soli che conoscono la verità!’ Continua a leggere