Dio è malvagio?

Appearance_of_sky_for_weather_forecast,_Dhaka,_Bangladesh

Oggi giorno molte persone, leggendo i diversi passi della Bibbia, accusano Dio di essere malvagio, misogino, folle ecc… Tutto questo perché uccide o castiga, mandando anche calamità naturali, perché gli uomini malvagi si danno ad ogni pratica contraria alla Legge Santa di Dio. Infatti il salmista, conoscendo Dio, affermò: «Certo, tu ucciderai l’empio, o Dio» (Salmo 139:19). La Bibbia è piena di giudizi di Dio contro la malvagità degli uomini. Uno fra tutti fu il Diluvio universale.

«Il SIGNORE vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che il loro cuore concepiva soltanto disegni malvagi in ogni tempo. Il SIGNORE si pentì d’aver fatto l’uomo sulla terra, e se ne addolorò in cuor suo. E il SIGNORE disse: «Io sterminerò dalla faccia della terra l’uomo che ho creato: dall’uomo al bestiame, ai rettili, agli uccelli dei cieli; perché mi pento di averli fatti». (Genesi 6:5-7 – Nuova Riveduta)

Dio, avendo visto la malvagità degli uomini, si dispiacque[1] per aver fatto l’uomo. La conseguenza fu il Diluvio Universale, dove salvò otto anime, Noè e la sua famiglia[2].

La Bibbia presenta un Dio pronto a punire gli uomini malvagi che trasgrediscono i suoi comandamenti. Purtroppo, nel corso dei secoli, ci sono state molte persone che odiano il carattere di Dio., presentandolo come un essere spregevole e malvagio. Tutto questo perché lo giudicano basandosi sulla propria. Qui di seguito vi elencherò alcune di queste persone.

MARCIONE (85 – 160 d.C.)

Marcione, eretico del II secolo d.C., fu il fondatore in una setta chiamata «marcionismo». Marcione e i suoi seguaci sostenevano che il Dio ebraico è inconsistente, geloso, rabbioso e perpetratore di genocidi, e che il mondo materiale creato da lui è difettoso, un luogo pieno di sola sofferenza. Il creatore, per i marcioniti, doveva essere necessariamente un incompetente o un maligno demiurgo. Marcione si definiva un discepolo dell’apostolo Paolo, quindi un Cristiano. Siccome sia l’Antico che il Nuovo Testamento, quindi incluse le epistole di Paolo, parlano del Dio degli Ebrei che castiga i malvagi, si redasse un proprio canone. Escluse dal suo canone tutto l’Antico Testamento e gran parte del Nuovo. Tenendosi soltanto il Vangelo di Luca e quasi tutte le epistole di Paolo. Però apportò delle modifiche, o meglio dei tagli, sia al Vangelo di Luca sia alle epistole di Paolo, perché c’erano numerose citazioni in favore dell’Antico Testamento.

HELENA PETROVNA BLAVATSKY (1831 – 1891)

La Blavatsky, massona, fu la fondatrice della setta gnostica chiamata ‘Teosofica’. Secondo la Blavatsky il Dio dell’Antico Testamento aveva mentito agli uomini per poterli sottomettere. Invece il serpente aveva cercato di liberarli offrendo la vera conoscenza, gnosis in greco. Ecco perché adorano Lucifero, che la Bibbia chiama Satana e Diavolo. Lucifero è visto come colui che volle dare libertà all’uomo. Liberarlo da un Dio malvagio. Infatti la Blavasky, nel suo libro la Dottrina segreta, disse che «Adonai è il “dio malvagio” dell’antico testamento».

ALBERT PIKE (1809 – 1891)

Albert Pike, fu un massone del 33° grado, Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del R.S.A.A. (Rito Scozzese Antico e Accettato, un satanista e praticante di magia nera e autore del libro Morals and Dogma che è considerato ‘La Bibbia della Massoneria di Rito Scozzese’ ‘la cui lettura e il cui studio sono indispensabili per chi voglia essere un Maestro dell’Arte Reale nel senso più vero e profondo’ (Introduzione di Elvio Sciubba in Albert Pike, Morals and Dogma, Edizione Italiana, Bastogi Editrice Italiana, Foggia 2004, Vol. 1, pag. 17 citato da Giacinto Butindaro)

Pike affermò che Dio era buonissimo e non è in grado di punire: ‘La Massoneria insegna che Dio è infinitamente buono … Noi abbiamo fede nell’Infinito: fede nell’Infinito Amore di Dio; ed è questa fede che deve salvarci. Nessuna dispensazione della Provvidenza di Dio, nessuna sofferenza o privazione è un messaggero di ira: nessuna delle sue circostanze sono indicazioni dell’Ira di Dio. Egli è incapace di rabbia … Gli uomini cattivi non muoiono perchè Dio li odia. Essi muoiono perchè la cosa migliore per loro è che essi debbano morire; e, per quanto cattivi essi sono, è meglio per loro essere nelle mani del Dio infinitamente buono, che in qualsiasi altro luogo’ (Albert Pike, Morals and Dogma, 28° Cavaliere del Sole o Principe adepto – http://www.sacred-texts.com/mas/md/md29.htm). Quindi il satanista Pike, indirettamente, era contro il Dio dell’Antico Testamento. E per lui, come per la massona Blavasky, Dio non punisce nessuno. Niente malattie o catastrofi naturali per gli empi.

E Pike, parlando della percezione di Satana secondo i Cristiani, disse che è semplicemente «una distorsione della verità su Lucifero, il portatore di luce, che in realtà è buono ed è lo strumento della libertà, ma è generalmente frainteso e malignizzato». Anche il satanista Pike afferma che Lucifero è buono ed è strumento di libertà.

RICHARD DAWKINS (1941 – )

Richard Dawkins è un etologo, biologo e divulgatore scientifico britannico. Crede fermamente nella teoria dell’evoluzione e contrasta, tramiti dibattiti pubblici, la fede giudeo-cristiana etichettando il Dio della Bibbia con numerosi epiteti negativi.

Il Dio dell’Antico Testamento è forse il personaggio più sgradevole di tutta la letteratura: geloso e fiero di esserlo, è un castigamatti, meschino, iniquo e spietato; sanguinario istigatore della pulizia etnica; un bullo misogino, omofobo, razzista, infanticida, genocida, figliocida, pestilenziale, megalomane, sadomasochista e maligno secondo il suo capriccio. (R. Dawkins, L’ illusione di Dio. Le ragioni per non credere, pag. 38)

EVANGELICI MODERNI

Nel vasto mondo evangelico una dottrina che emerge è quella secondo cui Dio è Amore e non più un Dio di Vendetta. Scartano intere parti dell’Antico Testamento, in quanto, per loro, Dio è cambiato. Prima era severo e vendicatore, adesso invece è compassionevole e pieno d’amore. E sotto la grazia, cioè sotto la legge di Cristo, Dio non castiga più nessuno. Sono pochi i credenti che credono che Dio sia anche un Dio vendicatore. Del resto la Bibbia, incluso il Nuovo Testamento, è piena di passi in cui Dio fa vendetta. Ma la sua vendetta non è contro l’innocente, come erroneamente alcuni pensano, ma in favore dell’innocente. L’apostolo Paolo scrisse ai Tessalonicesi: «che nessuno opprima il fratello né lo sfrutti negli affari; perché il Signore è un vendicatore» (1 Tessalonicesi 4:6) e lo scrittore dell’epistola agli Ebrei disse: «Noi conosciamo, infatti, colui che ha detto: «A me appartiene la vendetta! Io darò la retribuzione!» E ancora: «Il Signore giudicherà il suo popolo». È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.» (Ebrei 10:30, 31)

Tutto ciò si trova in accordo con le parole dell’Antico Testamento, citato per altro dallo scrittore dell’epistola agli Ebrei. Nel libro del Deuteronomio troviamo scritto quanto segue: «Il tuo occhio non ne avrà pietà; toglierai via da Israele chi ha sparso sangue innocente» (Deuteronomio 19:13) ed anche «“Maledetto chi prende un regalo per condannare a morte un innocente!” – E tutto il popolo dirà: “Amen”.» (Deuteronomio 27:25). Infatti disse tramite il profeta Geremia «Esercitate il diritto e la giustizia; liberate dalla mano dell’oppressore colui al quale è tolto il suo; non fate torto né violenza allo straniero, all’orfano e alla vedova; non spargete sangue innocente» (Geremia 22:3). Ovviamente i Cristiani, che sono sotto la legge di Cristo, e non quella di Mosè, non sono chiamati a uccidere gli empi, ma lasciano tutto nelle mani di Dio, poiché sta scritto: «Non fate le vostre vendette, miei cari, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: «A me la vendetta; io darò la retribuzione», dice il Signore. Anzi, «se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere; poiché, facendo così, tu radunerai dei carboni accesi sul suo capo». Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene» (Romani 12: 19-21). Il dio in cui credono molti evangelici assomiglia di molto al dio che credevano Marcione, Blavasky e Pike. A queste persone che hanno in avversione Dio e la Legge Perfetta bisogna dirgli:

«Dovrà forse Dio render la giustizia a modo tuo, perché tu lo critichi? Ti dirà forse: “Scegli tu, non io, quello che sai, dillo”?» (Giobbe 34:33).

Di seguito alcuni sul carattere di Dio nell’AT e nel NT.

«Il SIGNORE è un Dio geloso e vendicatore; il SIGNORE è vendicatore e pieno di furore; il SIGNORE si vendica dei suoi avversari e serba rancore verso i suoi nemici. Il SIGNORE è lento all’ira ed è molto potente, ma non lascia il colpevole impunito. Il SIGNORE cammina nell’uragano e nella tempesta, e le nuvole sono la polvere dei suoi piedi.» (Naum 1:2-3)

«In questo si è manifestato per noi l’amore di Dio: che Dio ha mandato il suo Figlio unigenito nel mondo affinché, per mezzo di lui, vivessimo. In questo è l’amore: non che noi abbiamo amato Dio, ma che egli ha amato noi, e ha mandato suo Figlio per essere il sacrificio propiziatorio per i nostri peccati. Carissimi, se Dio ci ha tanto amati, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri […] Dio è amore» (1 Giovanni 10-11, 16)

Gli evangelici moderni (e non solo), basandosi su questi versi, pensano che Dio sia cambiato. Altri, come gli atei e compagnia bella, accusano la Bibbia di essere piena di contraddizione. Tutto ciò avviene perché non capiscono che l’amore di Dio non è in favore dei malvagi. E giudicano Iddio basandosi sulla loro giustizia, che è corrotta. Ma Dio è sempre lo stesso e non cambia (cfr. Malachia 3:6).

AMORE DI DIO NELL’ANTICO TESTAMENTO

«Il SIGNORE si è affezionato a voi e vi ha scelti, non perché foste più numerosi di tutti gli altri popoli, anzi siete meno numerosi di ogni altro popolo, ma perché il SIGNORE vi ama: il SIGNORE vi ha fatti uscire con mano potente e vi ha liberati dalla casa di schiavitù, dalla mano del faraone, re d’Egitto, perché ha voluto mantenere il giuramento fatto ai vostri padri.» (Deuteronomio 7:7-8).

«Ecco, al SIGNORE tuo Dio appartengono i cieli, i cieli dei cieli, la terra e tutto ciò che essa contiene; ma soltanto ai tuoi padri il SIGNORE si affezionò e li amò; poi, dopo di loro, fra tutti i popoli scelse la loro discendenza, cioè voi, come oggi si vede.» (Deuteronomio 10:14-15).

Così parla il SIGNORE: «Il popolo scampato dalla spada ha trovato grazia nel deserto; io sto per dar riposo a Israele». […] «Sì, io ti amo di un amore eterno; perciò ti prolungo la mia bontà. (Geremia 31:2-3).

VENDETTA DI DIO NEL NUOVO TESTAMENTO

«che nessuno opprima il fratello né lo sfrutti negli affari; perché il Signore è un vendicatore» (1 Tessalonicesi 4:6).

«Non fate le vostre vendette, miei cari, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: «A me la vendetta; io darò la retribuzione», dice il Signore. Anzi, «se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere; poiché, facendo così, tu radunerai dei carboni accesi sul suo capo». Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene.» (Romani 12: 19-21).

«Noi conosciamo, infatti, colui che ha detto: «A me appartiene la vendetta! Io darò la retribuzione!» E ancora: «Il Signore giudicherà il suo popolo». È terribile cadere nelle mani del Dio vivente» (Ebrei 10:30, 31).

«Perciò, ricevendo un regno che non può essere scosso, siamo riconoscenti, e offriamo a Dio un culto gradito, con riverenza e timore! Perché il nostro Dio è anche un fuoco consumante» (Ebrei 12:28-29).

Più leggo la Bibbia, più la amo. Non esiste nessun altro libro come la Bibbia. Dio è Giusto e la sua Legge è Perfetta. Gli uomini, con la loro vista annebbiata, vedono contraddizione in essa. Tutto è basato sul proprio paradigma di riferimento. Il mio è basato su quello di Dio, il GIUSTO. E oltre a tutto ciò Dio è il Legislatore. E lui giudicherà in base alla Sua Legge.

Gian Michele Tinnirello

[1] Nelle Bibbie in lingua italiana c’è scritto che Dio si «pentì». In alcune Bibbie inglesi, invece, c’è scritto che Dio si dispiacque, al posto di «sì pentì». Infatti la NKJV traduce «I am sorry». Il termine originale ebraico è nacham (נחם) è significa: essere dispiaciuto, pentito o rammaricato. (http://www.biblestudytools.com/lexicons/hebrew/nas/nacham.html)

[2] Per ulteriori approfondimenti visitate questo link http://www.lanuovavia.org/insegnamenti.castighi.html

L’Eterno è un Dio vendicatore

predicazione di Giacinto Butindaro

Articoli correlati:

Dialogo tra un Cristiano Fondamentalista ed un Arminiano

Conversation

Premessa

Il Cristiano Fondamentalista crede nella predestinazione e nelle perdita della salvezza. Quindi non è un calvinista. L’Arminiano è un pentecostale delle ADI. Il presente dialogo è un dialogo immaginario che però rispecchia il modo di ragionare degli arminiani delle ADI.

Dialogo

Cristiano Fondamentalista: «Gesù è stato crocifisso per volontà di Dio o di Satana?»

Arminiano: «per volontà di Dio!»

Cristiano Fondamentalista: «Allora i Giudei hanno fatto la volontà di Dio quando hanno fatto uccidere Gesù gridando a Pilato: «Crocifiggilo, Crocifiggilo!» (Luca 23:21)?

Arminiano: «No, che centra. I Giudei hanno peccato perché hanno ucciso un innocente».

Cristiano Fondamentalista: «Però se non ammazzavano quell’innocente il mondo non poteva ottenere la remissione dei peccati. E se era volontà di Dio, secondo il tuo ragionamento, i Giudei non dovrebbero avere alcuna colpa. Perché sta scritto: «Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è ne’ cieli.» (Matteo 7:21) Chi fa la volontà di Dio ENTRERÀ nel regno dei cieli.»

Arminiano: «Allora i Giudei, nonostante abbiano ucciso un innocente, sono in paradiso perché hanno fatto la volontà di Dio.»

Cristiano Fondamentalista: «Quindi Dio manda in paradiso delle persone che uccidono un innocente? Ma poi non hai letto le parole di Gesù che disse a Pilato: chi m’ha dato nelle tue mani, ha maggior colpa (Giovanni 19:11)? E le parole che gli apostoli rivolsero ai Giudei addossandogli la colpa dell’uccisione di Gesù?

Pietro disse al Sinedrio: «sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele che ciò è stato fatto nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che VOI avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti» (Atti 4:10) E più avanti negli Atti, dopo che gli apostoli vengono liberati da un angelo dalla prigione, «il sommo sacerdote li interrogò, dicendo: Noi vi abbiamo del tutto vietato di insegnare in cotesto nome; ed ecco, avete riempita Gerusalemme della vostra dottrina, e volete trarci addosso il sangue di cotesto uomo.» (Atti 5:27-28) «Ma Pietro e gli altri apostoli, rispondendo, dissero: Bisogna ubbidire a Dio anziché agli uomini. L’Iddio de’ nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi uccideste appendendolo al legno.» (Atti 5:29-30) Come puoi dire che i Giudei erano innocenti se Gesù prima e poi gli apostoli li accusarono di aver ucciso una vittima innocente?»

Arminiano: «Ci sono alcune cose nella Bibbia che sono difficili da capire. Sicuramente Dio si è usato dei Giudei per adempiere la Sua volontà.»

Cristiano Fondamentalista: «Quindi ammetti che ci sono cose difficili da capire nella Bibbia e che Dio si è usato dei Giudei per adempiere la sua volontà. La domanda sorge spontanea: Quindi, secondo te, Dio si è usato dei Giudei per adempiere la sua volontà e gli addossa la colpa a loro. Ma non credevi nel «libero arbitrio»? Quei Giudei non erano liberi di decidere? Che colpa hanno quei Giudei allora. È stato Dio ad ammazzare Gesù. Questo dovrebbe essere il tuo ragionamento da arminiano, visto che per te se uno crede che Dio predestina delle persone alla morte significa che Dio sia un burattinaio, sadico e ingiusto.»

L’arminiano inizia a dare delle risponde senza senso girando attorno sull’argomento.

Cristiano Fondamentalista: «l’uomo, nonostante sia predestinato all’inferno, è colpevole dinanzi a Dio. Il profeta Isaia disse che: «…piacque all’Eterno di fiaccarlo coi patimenti» (Isaia 53:10) e in altri passi c’è scritto che furono i Giudei a fare uccidere Gesù. Perché accadde tutto ciò? Perché si doveva adempiere la volontà di Dio, secondo che è scritto: …«in questa città, contro al tuo santo Servitore Gesù che tu hai unto, si sono raunati Erode e Ponzio Pilato, insiem coi Gentili e con tutto il popolo d’Israele, PER FAR TUTTE LE COSE CHE LA TUA MANO E IL TUO CONSIGLIO AVEANO INNANZI DETERMINATO che avvenissero.» (Atti 4:27-28) Cosa vuol dire: PER FAR TUTTE LE COSE CHE LA TUA MANO E IL TUO CONSIGLIO AVEANO INNANZI DETERMINATO che avvenissero? Vuol dire che Dio aveva determinato, secondo il suo consiglio, che i Giudei e i Gentili (romani) si riunissero per uccidere Gesù. Tutto questo perché aveva preordinato la morte e risurrezione di Gesù. Infatti Pietro disse: «sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai padri, ma col prezioso sangue di Cristo, come d’agnello senza difetto né macchia, PREORDINATO prima della fondazione del mondo, ma manifestato negli ultimi tempi per voi» (1Pietro 1:18-20)

Arminiano: «Ma allora perché Dio si lamenta ancora trovando colpa in noi?

Cristiano Fondamentalista: «Piuttosto, o uomo, chi sei tu che replichi a Dio? La cosa formata dirà essa a colui che la formò: Perché mi facesti così? Il vasaio non ha egli potestà sull’argilla, da trarre dalla stessa massa un vaso per uso nobile, e un altro per uso ignobile? E che v’è mai da replicare se Dio, volendo mostrare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con molta longanimità de’ vasi d’ira preparati per la perdizione, e se, per far conoscere le ricchezze della sua gloria verso de’ vasi di misericordia che avea già innanzi preparati per la gloria, li ha anche chiamati (parlo di noi) non soltanto fra i Giudei ma anche di fra i Gentili?» (Romani 9:20-24)

Conclusione

Questo dialogo immaginario è stato scritto per rispondere agli attacchi di quanti ci giudicano che siamo gente in contraddizione. Tutto ciò viene dal fatto che crediamo sia nelle predestinazione (Sovranità di Dio) sia nella possibilità di perdere la salvezza (responsabilità dell’uomo). Purtroppo, molti evangelici, usano la «logica» dei Testimoni di Geova, anziché quella di Dio. I Testimoni di Geova giudicano i trinitari di credere in una dottrina contraddittoria in quanto Gesù, nonostante sia Dio, è distinto dal Padre. La loro «logica» non riesce a conciliare le due cose. La Bibbia, essendo che è la Parola di Dio, segue, giustamente, la logica di Dio e non quella dell’uomo. Altrimenti sarebbe parola dell’uomo anziché di Dio. La Sovranità di Dio e la responsabilità dell’uomo sono due facce della stessa medaglia. La Sovranità di Dio mostra le cose dal punto di vista di Dio. La responsabilità dell’uomo mostra le cose dal punto di vista dell’uomo. È semplice. La stessa cosa si può osservare con il moto del sole. L’uomo, guardando il sole dalla terra, dice che sorge o tramonta. Dio, guardando il sole dal terzo cielo, dice che è la terra che gira attorno il sole. 

Gian Michele Tinnirello

Articoli correlati:

Non è vero che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio: parole di Luca Adamo

Luca AdamoIl suo discorso è un po’ ingarbugliato è abbastanza ambiguo. Vuole SMONTARE la cosiddetta vacca sacra che dice che dietro ogni evento c’è un disegno DIVINO. Quindi – stando a quanto dice lui – non è vero che non cade a terra neppure un passero senza il volere del Padre nostro (cfr. Matteo 10:29)!!

Queste sono le sue parole finali: “Non è vero che tutto quello che ti succede coopera al tuo bene. Assolutamente no. Ma è vero invece che tutto quello che SUCCEDE, quando sei alla presenza di Dio, quando tu preghi nello Spirito, coopera al tuo bene.”

Secondo lui quando Paolo disse “che tutte le cose cooperano al bene” intendeva dire che TUTTO quello che ‘SUCCEDE’ in preghiera coopera al bene! Secondo lui le malattie, le catastrofi, le disavventure ecc.. NON cooperano al bene. Il suo discorso, come ho già detto in precedenza, è molto ambiguo. Ma è così difficile capire il passo? Perché allora Paolo dice TUTTE le cose? Non poteva dire TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE IN PREGHIERA? Sicuramente il TUTTO di Paolo è rivolto a TUTTI gli eventi della vita del credente. Luca Adamo invece relega il TUTTO solo al momento della preghiera. E questa sarebbe ‘ermeneutica’? Semmai è distorci-etica.  Continua a leggere

Oklahoma City colpita da Dio

Il 20 maggio 2013 la città americana di Oklahoma (precisamente la periferia sud di Oklahoma City) è stata colpita da Dio con un devastante tornado che ha portato morte e distruzione. Ecco cosa dice il giornale ‘La Repubblica’:

‘Il violento tornado che ha colpito ieri Oklahoma City ripreso da un gruppo di ‘cacciatori’ di tornado. Il video mostra il vortice che devasta il sobborgo di Moore, non lontano dalla Southmoore high school, che si vede in primo piano. La tromba d’aria colpirà poi un altro istituto, la scuola elementare Plaza Towers’

Continua a leggere

Massoneria, se ne parla in un congresso del Rotary

8-DSCF0011

Foto: Veduta di Portoferraio

PORTOFERRAIO – La Massoneria ha segnato profondamente la storia d’Italia e della Toscana. Per parlare di questo e del percorso storico di questa realtà che continua a vivere nel nostro paese il Rotary club Isola d’Elba ha organizzato per il 25 maggio all’hotel Airone alle 17,30 a Portoferraio  alla presenza del numero due della massoneria italiana, Massimo Bianchi, livornese (già vicesindaco della città) e gran maestro aggiunto del Grand’Oriente d’Italia. Bianchi sarà relatore del convegno insieme a Massimo Scavone, docente di Diritto all’Università di Bologna.

Tratto da: http://quielba.corrierenazionale.it/

Da quanto avete potuto leggere il Rotary club Isola d’Elba ha organizzato un congresso per parlare della Massoneria invitando il numero due della massoneria italiana, Massimo Bianchi. Bianchi è il gran maestro del Gran’Oriente d’Italia. Questa è un ulteriore prova che il Rotary club, che è giustamente chiamata ‘massoneria bianca’, è filo massone.

Papa Francesco I è iscritto al Rotary club di Buenos Aires. La domanda sorge spontanea.. che ci fa il cosiddetto ‘papa’ in gruppo filo massone? La risposta è una. Condivide gli ideali della massoneria. Chi condivide gli ideali della Massoneria è anch’egli un Massone a prescindere se egli sia stato iniziato o meno alla Massoneria.

Ecco cosa dice un Gran Maestro del Grande Oriente di Francia, 33° Grado del Rito Scozzese:

‘Un uomo che, pur non essendo massone, condivide ed appoggia i nostri principi, è già un massone senza grembiule‘,

confermate dal satanista Albert Pike, pure lui un massone del 33° del Rito Scozzese, che disse:

‘Si incontrano molti Massoni che non si sono mai sottoposti all’iniziazione’  Continua a leggere

Quando Giovanni Paolo II fece delle affermazioni antimariane

Giovanni Paolo II durante il suo pontificato fece delle affermazioni giuste su Maria, che però alcuni Cattolici Romani dicono essere sbagliate. Sembrerà strano ma Giovanni Paolo II nonostante sia stato definito ‘papa mariano’ ha fatto delle affermazioni antimariane. Questo è scritto nella rivista Cattolica “Chiesa Viva” al N°376 di Ottobre 2005 dal sacerdote don Luigi Villa.
Continua a leggere

Per la Chiesa ADI di Nova Milanese

locale-adi-nova-milanese-

Posto questo video in particolare per la Chiesa ADI di Nova Milanese che si raduna in un locale di culto con un grande triangolo sulla facciata (come si può vedere qua sopra), che è un simbolo occulto che i massoni e gli Illuminati hanno adottato dall’antica religione Egizia (che ha preceduto il Cristianesimo). E difatti la cantante Rihanna, che è uno strumento nelle mani dei Massoni-Illuminati che vogliono instaurare il Nuovo Ordine Mondiale, ha scelto di esibirsi durante il Wireless Festival del 2012 sopra un palco con un grande triangolo e altri elementi che rimandano chiaramente alla religione egizia. E notate anche che prima che la cantante appaia sul palco viene compiuto un rituale magico-occulto che crea un’atmosfera molto inquietante. Continua a leggere

Le ADI e la libertà religiosa

libro-squadra-compasso1

In questo articolo potete ascoltare la predicazione numero 15 di Giacinto Butindaro sulla Massoneria. In questa predicazione audio potrete rendervi conto come le neonate Assemblee di Dio in Italia si sono colluse con la Massoneria per uscire dalla persecuzione.

Inoltre vi invito a leggere l’articolo che ho pubblicato di recente sul mio blog dal titolo L’ombra della massoneria sulle Assemblee di Dio in Italia (ADI) che è il 13° capitolo del libro La Massoneria Smascherata.

Gian Michele Tinnirello

Triangolo massone sul pulpito del locale ADI di Venaria

Qui di seguito ci sono i tre articoli pubblicati dal fratello Giacinto sul triangolo massone nel pulpito del locale ADI di Venaria.

– Altro inquietante triangolo su un pulpito delle ADI

Fratelli che frequentate Chiese ADI, come potete vedere, sul pulpito del locale di culto della Chiesa ADI di Venaria c’è un evidente TRIANGOLO,

ADI-Venaria-triangolo-pulpito Continua a leggere

Il nuovo ‘papa’ Francesco è membro del Rotary International

francesco-papa-rotary

Il quadro di questo nuovo ‘papa’ si fa sempre più chiaro per noi, perché ho saputo oggi, tramite il blog di Giacinto Butindaro, che egli è dal 1999 membro onorario del Rotary Club di Buenos Aires. Guardate le due foto sottostanti per vedere le prove. La prima è stata presa da un sito rotariano, e la seconda dall’album fotografico del Rotary Club Brasília Plano Piloto su Facebook). Il Rotary International è di ispirazione massonica in quanto porta avanti ideali massonici ed ha legami con la Massoneria. Questa è la ragione per cui il Rotary è stato soprannominato – assieme ad altri club come per esempio il Lions Club International – ‘Massoneria bianca’. State dunque attenti a questo ‘papa’ perché è un lupo travestito da pecora.  Continua a leggere