I Talloni di Achille dell’Evoluzione – 15 scienziati con dottorato mostrano le debolezze della teoria dell’evoluzione

i talloni di achille dell'evoluzione
Il documentario lungo 96 minuti intervista 15 scienziati con un dottorato di ricerca sulle debolezze più importanti della teoria dell’evoluzione moderna. Questi scienziati in campi diversi di specializzazione hanno ricevuto i loro dottorati dalle stesse università secolari dei loro corrispettivi colleghi evoluzionisti, ma con storie diverse e tempi diversi si sono accorti che la teoria dell’evoluzione semplicemente non regge all’indagine scientifica. Il grande pubblico vede tipicamente solo una faccia del dibattito sulle origini, ma con stupende animazioni ed un filmato drammatico, “I talloni di Achille dell’evoluzione” presenta una potente critica all’evoluzione ortodossa da manuale.

Inoltre scoprirai quanto questo dibattito impatta il modo in cui vedi te stesso ed il mondo che ti circonda.
Temi trattati:
  • La selezione naturale
  • La genetica
  • L’origine della vita
  • La storia dei fossili
  • La colonna geologica
  • La datazione radiometrica
  • La cosmologia
  • Le implicazioni etiche

Cliccando sull’immagine si aprirà una nuova finestra dove potrete guardarvi il documentario gratuitamente sul sito degli Avventisti del Settimo Giorno. Il documentario è bellissimo. Più unico che raro. Però, bisogna aggiungere, che i traduttori, essendo Avventisti, credono a diverse eresie dottrinali. Per maggiori info visitate il seguente link: http://lanuovavia.org/avvindice.html

talloni-dachille

Le teorie scientifiche inventate da Massoni accettate dalle ADI

libro-squadra-compasso1Come ho detto in precedenza, Ernesto Nathan (1845-1921), Ebreo di origine inglese primo sindaco di Roma, che fu Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia (lo fu dal 1896 al 1903 e dal 1917 al 1919), in un suo famoso discorso pronunciato a Torino nel 1898, intitolato al «Compito massonico», ebbe a dichiarare: ‘E però siamo associazione educatrice. Perono le religioni, vive immortale la religione, quel sentimento che, nella lenta evoluzione delle razze, ispira gli uomini a muoversi innanzi e risalire le vette inesplorate della civiltà, alla ricerca delle leggi che li governa. Base e fondamento d’ogni fede, non isterilità, permane nel cuore umano la conoscenza, la sete dell’idea e, che, attraverso la scoperta della scienza e le manifestazioni della natura, lo martella e persegue. Là gli eroi nostri del risorgimento attinsero la forza per subire persecuzioni e martiri, e il martirio più d’ogni altro doloroso, l’opera persistente, sconosciuta, calunniata: là il gran coro greco del popolo ignoto trasse ispirazione e lena per morire, senza speranza di riconoscenza o di guiderdone, in cento attentati, in cento, in cento campi di battaglia; là pensatori e poeti trovarono le forti ispirazioni che scossero le coscienze e sollevarono le sante ire e i santi odii. Risvegliare nelle anime assopite quelle sante ispirazioni, informandole alle esigenze odierne di riscatto morale; temprare le coscienze col sentimento del dovere civile all’amore fraterno, alla fraterna difesa contro la ingiustizia; piantare profonde le radici della idealità che, fondendo la fede con la scienza, sollevi in alto l’essere, ecco l’apostolato educatore dell’Italia civile; e per essa, nel desiderio del bene che ci punge, dove altri non comprendano e si incarnino il compito sublime della Massoneria …. un’associazione universale, che non riconosce limiti al progresso, nè ceppi alla pacifica manifestazione del pensiero, mancipia di uomini e gruppi i quali asservono progresso e pensiero a parziali, immediati, determinati fini’ (sul discorso pubblicato in «Garibaldi», numero unico edito dalla massoneria savonese, Savona, 4 Luglio 1907, cfr. L. Fucini, La massoneria nel Ponente ligure, Edizioni Atene, Arma di Taggia 2003). Continua a leggere

La VERA scienza invalida la teoria dell’ evoluzione!

darwin charles“Le tesi di Darwin ebbero una grande influenza nell’ambiente scentifico di quei tempi. Tuttavia, egli era ancora preoccupato, in quanto sapeva che la sua teoria si fondava nelle basi niente affatto solide. Nel capitolo chiamato “le difficoltà della teoria” (PARTE VI), scrisse: “se si dimostrasse che un organo complesso, non può derivare da una catena di cambiamenti, la mia teoria sarebbe distrutta. (Charles Darwin)”.

Successivamente alla morte di Darwin, il botanico australiano Gregor Mendel formulò i principi dell’ereditarietà.

Nel secolo precedente, venne dimostrato con la “genetica”, che quelle che venivano trasmesse alle generazioni successive, non erano le caratteristiche acquisite durante la vita dell’individuo, ma erano i geni.

Dunque, lo scenario dell’originarsi di una nuova specie con l’accumulo delle caratteristiche acquisite nelle diverse generazioni risultava IMPOSSIBILE. […]

Così, la teoria Darwiniana crollò nei primi anni del XX secolo.

Le trascrizioni dal video sono state fatte da Giuseppe Piredda.

Inoltre visitate il blog per vedere altri articoli inerenti a questo tema. Ecco gli articoli:

  1. La teoria dell’evoluzione ha origine massoniche
  2. CIAO DARWIN – Il mito dell’evoluzionismo in frantumi di Paolo Zanotto
  3. Evoluzione: fatto o credenza?
  4. Esiste l’anello mancante tra l’uomo e la scimmia?
  5. New Age: la cospirazione evoluzionista
  6. Evoluzione o Creazione?
  7. Contro la teoria dell’evoluzione
  8. Antony Flew, scienziato ateo, diventa credente

La teoria dell’evoluzione ha origini massoniche

darwinCreazione o Evoluzione?

Evolution vs God

Evoluzione, fatto o credenza?

New Age: la cospirazione evoluzionista

La teoria dell’evoluzione – che nei video qui sopra viene confutata – ha origini massoniche. Qui di seguito ecco la parte del libro ‘La Massoneria Smascherata’ (pag. 343-346) dove Giacinto Butindaro parla di ciò:

‘Uno degli obbiettivi della Massoneria è di unire o fondere fede e scienza moderna. Ascoltate cosa dichiarò Ernesto Nathan (1845-1921), Ebreo di origine inglese primo sindaco di Roma, che fu Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia (lo fu dal 1896 al 1903 e dal 1917 al 1919), in un suo famoso discorso pronunciato a Torino nel 1898, intitolato al «Compito massonico»: ‘E però siamo associazione educatrice. Perono le religioni, vive immortale la religione, quel sentimento che, nella lenta evoluzione delle razze, ispira gli uomini a muoversi innanzi e risalire le vette inesplorate della civiltà, alla ricerca delle leggi che li governa. Base e fondamento d’ogni fede, non isterilità, permane nel cuore umano la conoscenza, la sete dell’idea e, che, attraverso la scoperta della scienza e le manifestazioni della natura, lo martella e persegue. Là gli eroi nostri del risorgimento attinsero la forza per subire persecuzioni e martiri, e il martirio più d’ogni altro doloroso, l’opera persistente, sconosciuta, calunniata: là il gran coro greco del popolo ignoto trasse ispirazione e lena per morire, senza speranza di riconoscenza o di guiderdone, in cento attentati, in cento, in cento campi di battaglia; là pensatori e poeti trovarono le forti ispirazioni che scossero le coscienze e sollevarono le sante ire e i santi odii. Risvegliare nelle anime assopite quelle sante ispirazioni, informandole alle esigenze odierne di riscatto morale; temprare le coscienze col sentimento del dovere civile all’amore fraterno, alla fraterna difesa contro la ingiustizia; piantare profonde le radici della idealità che, fondendo la fede con la scienza, sollevi in alto l’essere, ecco l’apostolato educatore dell’Italia civile; e per essa, nel desiderio del bene che ci punge, dove altri non comprendano e si incarnino il compito sublime della Massoneria …. un’associazione universale, che non riconosce limiti al progresso, nè ceppi alla pacifica manifestazione del pensiero, mancipia di uomini e gruppi i quali asservono progresso e pensiero a parziali, immediati, determinati fini’ (sul discorso pubblicato in «Garibaldi», numero unico edito dalla massoneria savonese, Savona, 4 Luglio 1907, cfr. L. Fucini, La massoneria nel Ponente ligure, Edizioni Atene, Arma di Taggia 2003). Continua a leggere

CIAO DARWIN – Il mito dell’evoluzionismo in frantumi di Paolo Zanotto

Evolab-ImmagineIcona

“Per il suo sfruttamento marxista, antitradizionale e pseudomistico, la teoria moderna sull’evoluzione delle specie si rivela come la Grande Frode. Mai prima una tesi di così dubbia scientificità era stata scelta come base indiscussa di importanti decisioni spirituali, e c’è da chiedersi se la scimmia non sia stata promossa ad antenato dell’uomo affinché l’uomo potesse essere sostituito a Dio”: TITUS BURCKHARDT, Scienza moderna e saggezza tradizionale, Borla editore, Torino 1968, cap. 3, p. 86.

“È necessaria una crociata di virilità e di purezza che arresti e annulli il selvaggio lavoro di quanti credono che l’uomo sia una bestia. – E questa crociata è opera vostra”: JOSEMARÍA ESCRIVÁ, Cammino, Edizioni Ares, Milano 2002, punto n. 121, p. 70.

Nel novembre del 1859 il celebre naturalista inglese Charles Robert Darwin (1809-1882) pubblicava a Londra The Origins of the Species by Means of Natural Selection, ovvero L’origine delle specie per selezione naturale, opera nella quale esponeva per la prima volta la propria teoria sull’evoluzione. In base ad essa, le specie si sarebbero trasformate progressivamente nel corso delle ere, soprattutto nell’intento di adattarsi ai cambiamenti del proprio ambiente naturale ed evitare, così, il rischio di estinzione. Ma la scottante questione sull’origine animale dell’uomo non veniva affrontata. Tuttavia, nel 1868 seguiva La variazione degli animali e delle piante allo stato domestico; nel 1871 sarebbe uscita un’altra opera, intitolata La discendenza dell’uomo e la selezione sessuale, in cui Darwin indicava l’Africa quale culla dell’umanità, preconizzando inoltre lo sterminio delle “razze selvagge della Terra” da parte delle “razze umane civilizzate”. Infine, l’ultimo lavoro notevole del positivista inglese fu il libro su L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali, apparso nel 1872. Continua a leggere

I Dinosauri sono esistiti

Domanda:

Io credo in quello che dice la Bibbia in Genesi (la creazione del mondo), però io ho un dubbio “I dinosauri”. Gli scienziati affermano che questi animali sono esistiti migliaia di anni fa (in alcuni musei ci sono in esposizione le strutture ossee dei dinosauri). Come mai questo? Sono esistiti davvero e quando?

Risposta:

Sì i dinosauri sono realmente esistiti, i loro scheletri ossei lo testimoniano chiaramente e noi non possiamo mettere in dubbio la loro esistenza. Anch’essi furono quindi creati da Dio. Nella Bibbia però non sono menzionati chiaramente e distintamente, cioè non c’è scritto che Dio creò i dinosauri e questo perché il termine ‘dinosauri’ fu coniato da un certo Richard Owen che usò il termine per la prima volta nel 1841 nel suo ‘Rapporto sui Fossili dei Rettili del Regno Unito’ che presentò all’Associazione Britannica per l’Avanzamento della Scienza. Il termine ‘dinosauri’ è una combinazione di due parole greche che significa letteralmente ‘terribili grandi lucertole’. Tuttavia, che Dio creò questi enormi rettili (così sono infatti classificati dalla maggioranza dei paleontologi) si evince da queste parole: “E Dio fece gli animali salvatici della terra, secondo le loro specie, il bestiame secondo le sue specie, e tutti i rettili della terra, secondo le loro specie. E Dio vide che questo era buono” (Genesi 1:25). Quindi la loro creazione risale a circa 6000 anni fa. Questi rettili però oggi non esistono più perché si sono estinti, quando però si sono estinti non si sa.

Tratto da: http://www.lanuovavia.org/faq2_creazione_002.html

Articoli correlati:

Esiste l’anello mancante tra l’uomo e la scimmia?

Gli scienziati evoluzionisti nel corso dei decenni hanno cercato in tutti i modi di trovare il cosiddetto anello mancate tra l’uomo e la scimmia. Questi sono i nomi dei cosiddetti anelli mancanti: Continua a leggere

New Age: la cospirazione evoluzionista

Video su YouTube.

Articoli correlati:

Evoluzione o Creazione?

Documentario che confuta la teoria dell’evoluzione. Questa teoria ormai è talmente radicata nel mondo moderno che facilmente viene creduta anche se non ci sono prove molto tangibili. L’evoluzione è un concetto un teoria che quasi sempre non viene dimostrata per come si deve. Tutto questo ovviamente è stato creato per annullare la Bibbia e la Creazione. Per gli evoluzionisti i cambiamenti genetici che l’uomo ha (come per esempio l’adattamento all’ambiente, il rafforzamento del corpo dopo una malattia) sia frutto dell’evoluzione. La verità è che già nell’uomo c’è questa disposizione genetica perché Dio l’ha creato così come ogni altra forma di vita. Grazie a questi tre video riuscirete a comprenderlo meglio.

Gian Michele Tinnirello

Prima Parte

Continua a leggere