La storia di Gesù di Nazareth, il Salvatore del mondo

Ai giorni dell’imperatore Cesare Augusto, una giovane vergine di Nazareth (una cittadina della Galilea) che era stata promessa sposa a Giuseppe, figlio di Giacobbe, che era della casa di Davide, ricevette la visita di un santo angelo di Dio il quale le preannunziò che ella avrebbe concepito e partorito un figlio che sarebbe stato grande e sarebbe stato chiamato Figlio dell’Altissimo; il suo nome sarebbe stato Gesù. A lui Dio avrebbe dato il regno di Davide suo padre ed Egli avrebbe dominato su Israele in eterno. Maria, questo il nome della giovane vergine, sentendo dirgli quelle parole chiese come avrebbe potuto avvenire tutto ciò dato che lei non conosceva uomo; e l’angelo le rispose che lo Spirito Santo sarebbe venuto sopra di lei, e la potenza di Dio l’avrebbe coperta della sua ombra, per cui il santo che sarebbe nato sarebbe stato chiamato Figliuolo di Dio. Al che Maria rispose all’angelo che le fosse fatto secondo la sua parola perché lei si dichiarava l’ancella del Signore. Continua a leggere

Il grande amore di Dio

“Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giov. 3:16). Queste parole furono pronunciate una notte da Gesù Cristo, il Figlio di Dio, mentre parlava con uno dei capi dei Giudei di nome Nicodemo. Esse furono quindi proferite proprio da Colui che fu dato da Dio per la salvezza del mondo.

Innanzi tutto notate che Gesù disse che Dio ha tanto amato il mondo, e poi che Egli ha dato il suo Unigenito Figliuolo; questo sta a dimostrare che l’amore che Dio ha manifestato verso il mondo ha implicato una offerta e una rinunzia da parte sua (il vero amore implica sempre delle rinunzie), e difatti egli ha offerto il suo Unico Figlio, Colui che Egli ha amato avanti la fondazione del mondo. Considerate questo, Dio amava il suo Figliuolo avanti che venisse in questo mondo, gli voleva bene, eppure, per amore di questa umanità lo ha dato. Lo scopo di questa sua offerta? Salvare l’uomo e difatti Gesù disse di essere venuto nel mondo per salvare il mondo (cfr. Giov. 12:47) e che avrebbe dato la sua carne per la vita del mondo (cfr. Giov. 6:51). Continua a leggere

Cosa devi fare per ottenere la remissione dei tuoi peccati

Tu hai contratto dei debiti verso Dio, il tuo Creatore, e questo perché tu hai infranto la sua legge. Questa legge dice di non uccidere, e tu hai ucciso; essa dice di non rubare, e tu hai rubato; essa dice di non commettere adulterio, e tu hai commesso adulterio; essa dice di non bestemmiare, e tu hai bestemmiato il nome di Dio; essa dice di non mentire, e tu ami e pratichi la menzogna; essa dice di non concupire cosa alcuna del tuo prossimo, e tu invece concupisci i beni del tuo prossimo. La legge di Dio ordina pure di non farsi scultura o immagine alcuna di cose che stanno lassù in cielo o quaggiù sulla terra e di non servirle, e tu invece ti sei fatto delle sculture e delle immagini rappresentanti uomini e donne ed anche animali e ti prostri davanti ad esse venerandole, pregandole e servendole in svariate maniere.

La legge di Dio ordina pure di non farsi scultura o immagine alcuna di cose che stanno lassù in cielo o quaggiù sulla terra e di non servirle, e tu invece ti sei fatto delle sculture e delle immagini rappresentanti uomini e donne ed anche animali e ti prostri davanti ad esse venerandole, pregandole e servendole in svariate maniere. La legge di Dio dice di onorare i propri genitori ma tu manchi loro di rispetto. Continua a leggere

Dio esiste e la sua opera è perfetta

Per gli atei e i contenziosi

Quando i ventiquattro anziani che sono attorno al trono di Dio si prostrano davanti a Dio e gettano le loro corone dinnanzi al trono dicono: ‘Degno sei, o Signore e Iddio nostro, di ricever la gloria e l’onore e la potenza: poiché tu creasti tutte le cose, e per la tua volontà esistettero e furon create’ (Apocalisse 4:11), e anch’io come quegli anziani voglio dare a Dio la gloria e l’onore e la potenza perché Lui ha creato tutte le cose e per la sua volontà sono venute all’esistenza e furono create. Continua a leggere

La salvezza

Cos’è, e come puoi ottenerla

Ti voglio fare questa semplice domanda: ‘Sei salvato?’ Bada bene che non ti ho chiesto quale religione tu professi, o quante opere buone tu compi, o se ti sei astenuto da peccati quali l’adulterio, o l’omicidio, il furto, o la stregoneria, ma se sei salvato.

Spesso nel parlare alla gente quando faccio loro questa domanda, mi sento rispondere: ‘Be’, io cerco di essere il più buono possibile!’ o ‘Sono una brava e onesta persona, non rubo e non uccido, lavoro e quando posso faccio del bene!’. Con queste loro risposte, queste persone dimostrano di non sapere cosa significa essere salvati.

Altri ancora mi hanno risposto in questa maniera: ‘Per ciò che mi riguarda, io spero di esserlo!’ dimostrando in questa maniera di non essere ancora salvati. Tra questi ci sono sia i Testimoni di Geova che i Cattolici romani. Questa loro risposta non sorprende affatto perchè secondo la dottrina di ambedue queste sètte non si può dire con assoluta certezza di essere salvati, perchè una tale affermazione è una dimostrazione di superbia e presunzione. In altre parole, possono dire di essere salvati solo i presuntuosi e gli arroganti, ma gli umili di cuore non diranno mai una simile cosa!!! Ma le cose, come vedremo fra poco, non stanno affatto così. Continua a leggere