Australia: pedofilia nell’Esercito della Salvezza

esercito-salvezza-scandalo-pedofiliaLa pedofilia esiste anche in ambito Evangelico, e non solo in quello Cattolico Romano. Questa orribile notizia dall’Australia, che concerne l’Esercito della Salvezza, lo conferma. Massima attenzione fratelli, lo ripeto massima attenzione: questi individui abominevoli che abusano sessualmente di bambini esistono anche in ambito Evangelico. Chi ha orecchi da udire, oda. Giacinto Butindaro

—————

Atroci violenze e pedofilia, accusata la Salvation Army

28 gennaio 2014

Il ramo australiano dell’organizzazione cristiana Salvation Army dovrà difendersi da gravi accuse giunte dalla conclusione di un’inchiesta commissionata dall’allora Primo Ministro Julia Gillard in seguito all’emergere di numerosi episodi di pedofilia nell’ambiente religioso.

Secondo gli inquirenti, tra il 1966 e il 1977 si sarebbero verificati atroci abusi sessuali ai danni dei bambini ospiti di alcune strutture appartenenti alla stessa associazione, tra cui orfanotrofi, comunità e scuole.

Simeon Beckett, uno dei responsabili delle indagini, prima di raccontare gli episodi in cui è implicata la Salvation Army ha voluto avvisare dei contenuti altamente scioccanti, capaci di turbare chiunque – e che saranno di seguito riportati.

Gli abusi comunicati alla Royal Commission provocheranno molto probabilmente un profondo turbamento.

I bambini presenti nelle quattro sedi coinvolte venivano sottoposti a violenze sessuali con l’ausilio di vari oggetti, rinchiusi in giardino all’interno di alcune gabbie e picchiati in modo brutale.

Per dare un’idea della gravità numerica dei fatti, solo le sedi del Queensland e del New South Wales hanno raccolto ben 157 reclami per abusi sessuali, 130 delle quali si sono risolti grazie a cospicui risarcimenti in denaro.

Beckett continua nel suo racconto:

I ragazzi venivano frequentemente malmenati dagli addetti, spinti a terra o contro le mura con violenza, frustati fino a sanguinare. Uno dei ragazzi subì una lussazione mentre, per punirlo, l’addetto colpiva i suoi testicoli con una cinghia in pelle. Ad un ragazzo che aveva tentato la fuga venne inserita una pompa per l’acqua all’interno dell’ano.

Le punizioni corporali e gli abusi sessuali erano frequenti nelle strutture della Salvation Army e quasi sempre si trasformavano in torture degne del più sanguinario esercito militare. Tra le tante punizioni, i ragazzini venivano costretti ad ingerire detersivi o il proprio vomito, oltre ad essere marchiati con sigarette accese.

Uno dei responsabili delle strutture incriminate, Lawrence Wilson, si rese responsabile di ripetuti stupri e viene descritto dagli investigatori come una persona «crudele e brutale». Tuttavia non potrà mai essere punito per i suoi crimini, è infatti deceduto nel 2008.

Il racconto dettagliato dei numerosi episodi di violenza è stato possibile anche grazie alla collaborazione delle vittime, tra cui Raymond Carlile, il quale ha spiegato che spesso le torture erano così intense da provocare gravi convulsioni.

Fonte: http://aftersantana.altervista.org/australia-salvation-army-accusata-di-atroci-violenze-e-pedofilia/

 

L’Esercito della Salvezza ha ammesso che sono stati compiuti abusi sui bambini ed ha chiesto pubblicamente scusa.

Guardate questo servizio giornalistico in cui parla anche una delle vittime degli abusi sessuali da parte di membri dell’Esercito della Salvezza.

Questa notizia è stata data anche

dalla CNN

http://edition.cnn.com/2014/01/28/world/asia/australia-salvation-army-abuse-hearing/

dalla ABC news

http://www.abc.net.au/news/2014-01-30/boys-rented-out-for-abuse-at-salvos-boys-home/5227854

da The Guardian

http://www.theguardian.com/world/2014/jan/28/children-in-cages–salvation-army-home

dal Telegraph

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/australiaandthepacific/10602436/Shocking-Salvation-Army-abuse-claims-in-Australia.html

da News.com.au

http://www.news.com.au/national/royal-commission-warns-salvos-abuse-evidence-will-be-at-the-severe-end-with-boys-caged-abused-and-forced-to-eat-vomit/story-fncynjr2-1226811901450

I commenti non saranno approvati se sono anonimi, offensivi, volgari e insensati.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...