Francesco chiama gli omosessuali ‘fratelli’

++ Papa: sicurezza è fidarsi, c'e' rischio ma c'e' Dio ++Parole pronunciate oggi dal capo della Chiesa Cattolica Romana:

‘Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla? Il catechismo della Chiesa cattolica dice che queste persone non devono essere discriminate ma accolte. Il problema non è avere queste tendenze, sono fratelli, il problema è fare lobby: di questa tendenza o d’affari, lobby dei politici, lobby dei massoni, tante lobby…questo è il problema più grave’.

Fonte: http://www.corriere.it/cronache/13_luglio_29/intervista-papa-lobby-gay-ratzinger-scarano_6c99664c-f83d-11e2-a59e-96a502746665.shtml

Dunque per Francesco il problema non è essere omosessuali, perchè gli omosessuali sono SUOI FRATELLI. Certo, gli omosessuali sono suoi fratelli come lo sono i satanisti, i pedofili, gli omicidi, gli abominevoli, gli stregoni, e così via, perchè anche Francesco è figlio del diavolo in quanto è un idolatra. Francesco quindi dimostra per l’ennesima volta di non essere un figlio di Dio.

Un figlio di Dio infatti non chiama gli omosessuali suoi fratelli, perchè suoi fratelli sono solo coloro che fanno la volontà di Dio, come disse un giorno Gesù: “Poiché chiunque avrà fatta la volontà del Padre mio che è ne’ cieli, esso mi è fratello e sorella e madre” (Matteo 12:50). Fanno gli omosessuali la volontà di Dio? No, e quindi non sono fratelli di Gesù e neppure nostri fratelli.

Massima attenzione dunque, fratelli in Cristo, perchè questo è un lupo vestito da pecora, e sta in un certo senso spianando la strada alla legge che anche qui in Italia sancirà la liceità delle unioni omosessuali. E difatti il messaggio è stato percepito molto positivamente dal politico Nichi Vendola, che è un omosessuale dichiarato, che ha detto che la politica deve prendere esempio dal papa; e da Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia, che ha sottolineato con favore come “questo Papa” non abbia “un’idea preconcetta degli omosessuali” e ha preso spunto dalla nuova posizione manifestata da ‘papa’ Francesco nei riguardi degli omosessuali per chiedere al Pontefice di mettere “un freno alle manifestazioni antigay che abbiamo visto in questi giorni davanti a Montecitorio, fatta da personaggi che sembravano la versione italiana del Klu Klux Klan” (http://www.repubblica.it/politica/2013/07/29/news/papa_problema_non_sono_gay_reazioni-63933472/).

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2013/07/29/francesco-chiama-gli-omosessuali-fratelli/

Leggete anche questo articolo scritto da Giacinto Butindaro: ‘Quando il cardinale Jorge Bergoglio, ora ‘papa’ Francesco, appoggiava le unioni civili omosessuali’

La rivista cattolica ‘Chiesa Viva’ nel  n°460 di Maggio 2013 ha scritto:

Il padre della “Teologia della Liberazione”, il francescano p. Leonardo Boff, in un’intervista su “Der Spiegel” sull’elezione del card. Bergoglio, ha dichiarato: «Papa Francesco è più liberale di quanto non si pensi. (…) Su temi come contracettivi, celibato dei preti e omosessualità, Bergoglio, da Cardinale, ha seguito una linea conservativa solamente per le pressioni del Vaticano. (…) Un paio di mesi fa, per esempio, egli approvò che una coppia omosessuale adottasse un bambino (…)».
E poi ha aggiunto: «Adesso, Egli è Papa e può fare tutto quello che vuole».

E perché i mass-media ci raccontano proprio l’opposto?

Fonte: http://www.chiesaviva.org/anno-2013.html.

Non si nasce gay, e altre cose che pochi sanno

gemelliUno delle certezze che sostengono le lobby LGBT è che l’omosessualità è una condizione genetica. In realtà recenti studi su coppie di gemelli dimostrano che l’attrazione per persone dello stesso sesso non dipende dal codice genetico ma è qualcosa dovuta a esperienze successive alla nascita.

Il Dott. Neil Whitehead, ricercatore scientifico per il governo della Nuova Zelanda, per le Nazioni Unite e la International Atomic Energy Agency, fa il punto della situazione: i gemelli identici hanno lo stesso codice genetico, sono allevati in condizioni prenatali identiche, perciò se l’omosessualità fosse causata da fattori genetici o condizioni prenatali e uno dei due fosse gay, anche l’altro gemello dovrebbe esserlo. Ma gli studi scientifici rivelano che le cose vanno diversamente. “Se uno dei due gemelli prova attrazione per persone dello stesso sesso le possibilità che l’altro gemello l’abbia sono solo dell’11% per gli maschi e il 14% per le femmine”.

Visto che i gemelli identici sono sempre geneticamente identici, l’omosessualità non può essere dovuta a fattori genetici. “Nessuno nasce gay”, conclude Whitehead. Ciò che produce l’omosessualità, perciò, deve essere dovuto a fattori post nascita, come ad esempio le differenti reazioni personali a eventi o circostanze che hanno un diverso impatto sui due gemelli.
Il primo studio approfondito su gemelli identici è stato effettuato in Australia nel 1991, seguito da un altro negli Stati Uniti nel 1997. Nel 2002 Bearman e Brueckner hanno pubblicato uno studio effettuato su 5.552 coppie di gemelli degli Stati Uniti. L’attrazione per persone dello stesso sesso (Same-sex attraction) tra gemelli identici era comune solo al 7,7% per i maschi e al 5,3% per le femmine.

Nella stessa ricerca si parla dei cambiamenti di orientamento sessuale. E i due autori osservano che la maggior parte di questi cambiamenti, non terapeutici ma accaduti “naturally” durante la vita, sono rivolti verso un’esclusiva eterosessualità (il 3% della popolazione eterosessuale sostiene di essere stata in passato anche bisessuale o omosessuale). Il numero delle persone che hanno cambiato il loro orientamento sessuale verso un’esclusiva eterosessualità è più alto dell’attuale numero di bisessuali e omosessuali messi insieme. In altre parole “Gli ex gay superano per numero gli attuali gay”.

Il matrimonio non interessa ai gay

A proposito della battaglia per ottenere i matrimoni tra omosessuali, Mercatornet ha segnalato un episodio interessante sulla concezione che hanno alcuni gay del matrimonio.
Durante il Sydney Writers Festival del 2012, infatti, in un incontro pubblico è stato rivolta a quattro scrittori gay questa domanda: «Perché sposarsi quando si poteva essere felici?». Erano tutti d’accordo sul fatto che i gay non vogliano sposarsi, dato che i gay non aspirano alla rispettabilità borghese. La risposta più interessante è venuta dalla giornalista e attivista Masha Gessen, sposata con una partner lesbica in Massachusetts da cui in seguito ha divorziato, ora ha tre bambini che hanno cinque diversi genitori. Nella sua risposta (per ascoltare le parole nel video clicca qui) la Gessen afferma che vorrebbe vedere abolita l’istituzione del matrimonio, e perciò è necessario mentire quando si promuovono i matrimoni gay: «Anche uno stupido capirebbe che l’istituzione del matrimonio non dovrebbe esistere… [applausi del pubblico] La lotta per il matrimonio gay comporta in generale mentire su quello che faremo con il matrimonio una volta che lo otterremo, perché mentiamo dicendo che l’istituzione del matrimonio non cambierà: sì questa è una falsità»

Cosa dice chi è stato allevato da una coppia gay

Tempi ha riportato alcuni stralci della testimonianza di Robert Oscar Lopez, professore presso la California State University, che lo scorso 12 marzo ha raccontato davanti al Parlamento del Minnesota. Lopez, cresciuto dalla madre lesbica con la sua compagna, nel suo racconto (che è possibile leggereintegralmente qui) sottolinea alcuni aspetti che fanno riflettere, soprattutto perché vissuti sulla propria pelle:

  • Il disagio che ha comportato vivere senza una figura maschile di riferimento e quindi le difficoltà a creare stabili rapporti di amicizia sia con le ragazze che con ragazzi.
  • Una volta giunto all’Università la comunità gay gli aveva detto che necessariamente era destinato a essere gay, mentre lui si sentiva ancora a disagio.
  • Non ha mai trovato, specialmente nel mondo gay che ha frequentato per tanti anni, qualcuno che affrontasse sul serio le sue difficoltà, perché veniva malvisto chi metteva in dubbio la sua omosessualità.
  • Gli adulti cresciuti da genitori dello stesso sesso nel contattarlo gli chiedono di dare voce alle loro preoccupazioni: pur amando i propri cari spesso “provano rabbia verso i loro “genitori” per averli privati del genitore biologico (o, in alcuni casi, di entrambi i genitori biologici), rimpiangono di non aver avuto un modello del sesso opposto, e provano vergogna o senso di colpa per il fatto di sentire un risentimento verso i propri genitori”
  • La comunità gay, dentro la quale ha trascorso 40 anni della sua vita, spesso trasmette odio e recriminazione, parlando talvolta male delle coppie eterosessuali per giustificare le adozioni.

Fonte: http://www.documentazione.info/

Articoli correlati da leggere:

14 commenti su “Francesco chiama gli omosessuali ‘fratelli’

  1. Alberto ha detto:

    Vivo felicemente con il mio ragazzo.Non rinuncerò a questo. L’amore al di sopra di tutto.
    Alberto 24 anni

    Mi piace

    • Alberto, l’omosessualità è peccato. Questa cosiddetta felicità contro natura ti porterà all’inferno. Spero che comprenderai quanto ti dico. Non offenderti, è per il tuo bene. Dio ti benedica

      Leggiti questi studi in merito a ciò:

      L’omosessualità è in abominio a Dio
      http://giacintobutindaro.org/2013/10/19/lomosessualita-e-in-abominio-a-dio/

      Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità
      http://www.lanuovavia.org/confutazioni-evangelici-omosessualita.html

      Mi piace

      • Claudio Sanesi ha detto:

        E’ la cultura a stabilire cosa è natura. Il contronatura è un’invenzione culturale, così il peccato. Tranquillo Alberto, ti auguro ogni felicità con il tuo compagno.

        Mi piace

      • È la cultura? Allora come mai gli omosessuali NON si possono riprodurre tra di loro? Se loro NON sono contro natura, non gli verrebbe difficile riprodursi. E non avrebbero bisogno di adottare dei bambini.

        È la natura stessa che ti fa capire che il maschio si riproduce con la femmina. Puoi fare tutti i giri di parole che vuoi. L’evidenza non può essere occultata!

        Mi piace

      • Claudio Sanesi ha detto:

        Gina Nichele, dicendo che é la cultura a stabilire cosa é natura faccio riferimento a civiltà in cui l’omosessualità non era affatto considerata “contro natura”. E’ ovvio che il rapporto omosessuale non é finalizzato alla riproduzione. Il sesso non é solo riproduzione.

        Mi piace

      • Innanzi tutto non mi chiamo GINA e né Nichela, ma Gian Michele. E poi, come ho scritto prima, l’omosessualità è contro natura!

        Mi piace

      • Claudio Sanesi ha detto:

        Scusa se ti ho chiamato Gina :-). E’ stato un refuso dovuto alla mia scarsa dimestichezza con gli smartphone. Vedi che l’omosessualità sia contronatura é un’opinione data dalla cultura. Platone non sarebbe stato per niente d’accordo. Anzi, tutta la grecia antica avrebbe tenuto in ‘abominio’ un’opinione del genere.

        Mi piace

      • Va bene Claudio. E comunque ribadisco quanto ho scritto prima… l’omosessualità è contro natura. Il fatto che Platone non sarebbe d’accordo con me non mi interessa più di tanto. Quello che dice Dio è importate. Dio ti benedica e ti dia ravvedimento

        Mi piace

  2. Marco ha detto:

    Spero che se esiste davvero un’inferno, tutti voi che dite queste cose ci brucerete per l’eterno.
    L’amore al di sopra di tutto, e sono etero al 100%.

    Mi piace

    • Speri che vado all’inferno? E hai il coraggio di scrivere: L’amore al di sopra di tutto? Mah! Ti rendi conto della tua contraddizione?

      Mi piace

      • Marco ha detto:

        Scusami per le mie parole, preso dalla rabbia ho scritto quelle parole che non penso affatto perchè non auguro il male a nessuno. Credo che dovete aprire il vostro cuore. Pensate se vi nascesse un figlio gay, e non gay per trasgressione, o per moda, ma gay perchè lo sente, sente di amare una persona, che sarà pure del suo stesso sesso, ma la ama con tutto se stesso, proprio come voi amate vostra moglie. Che fareste? Lo caccereste di casa? Sperate che vada all’inferno? Io non credo, è vostro figlio, sangue del vostro sangue! Aprite il vostro cuore, ascoltatelo, e imparate a conoscere l’amore in ogni sua forma, non come ve lo fa credere la bibbia. Ciao e chiedo perdono per le mie parole nuovamente. Buona serata.

        Mi piace

      • Marco, devi aprirlo tu il cuore insieme alla mente! La Bibbia esorta gli omosessuali a non commettere peccati contro natura affinché scampino dalle fiamme dell’inferno! Nessuno spera che queste persone vadano all’inferno, anzi predichiamo il Vangelo affinché si salvino!

        Mi piace

  3. Marco ha detto:

    Mi dispiace per le parole che ho scritto, parole che non penso realmente. Preso dalla rabbia ho scritto una cattiveria e ti chiedo perdono. Ma aprite il vostro cuore, pensate se vostro figlio fosse omosessuale, e non per moda, ma perchè lo è e basta. Cosa fareste voi? Se vostro figlio amasse alla follia una persona del suo stesso sesso, la amasse come voi, amate vostra moglie. Cosa fareste? Gli diresti che andrà in inferno? Ascoltate il vostro cuore, vi porterà gioia e felicità. Grazie e mi scuso per le mie parole di nuovo. Buona serata.

    Mi piace

    • Scuse accettate. Mi rendo conto che NON hai capito nulla di ciò che è stato scritto nell’articolo. Se avessi un figlio omosessuale sarei molto dispiaciuto. Ma questo non significa che l’odierò. Anzi appunto perché lo amo gli dico che se muore in questa condizione se ne va all’inferno perché l’omosessualità, essendo contro natura, è contro Dio. Come farei a desiderare di mandare all’inferno mio figlio! Anzi vorrei che scampasse da esso. Altrimenti non manifesto amore, ma indifferenza. Gli predicherei in ogni tempo il vangelo, affinché scampi dalle fiamme dell’inferno. Purtroppo queste cose non le volete capire!

      Mi piace

I commenti non saranno approvati se sono anonimi, offensivi, volgari e insensati.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...