Gesù non portava affatto una lunga chioma come una donna, poiché non aveva fatto alcun voto di Nazireato

“Giudicatene voi stessi: …  La natura stessa non v´insegna ella che se l´uomo porta la chioma,ciò è per lui un disonore?”

(1° Corinzi 11:13,14)

La maggior parte delle persone del mondo, compreso molti credenti è convinta che Gesù portasse dei lunghi capelli come una donna…

Per giustificare ciò, molti prendono il passo di Numeri 6:5

“Tutto il tempo del suo voto di nazireato il rasoio non passerà sul suo capo; fino a che sian compiuti i giorni per i quali ei s’è consacrato all´Eterno, sarà santo; si lascerà crescere liberamente i capelli sul capo. (Numeri 6:5),

dicendo quindi che Gesù aveva i capelli lunghi perché era “nazireo”…

Questi però confondono “nazireo” con “nazareno”, cioè di Nazareth.

Infatti quando la Scrittura chiama Gesù, Nazareno, non bisogna intendere che egli fosse un Nazireo, ma semplicemente un abitante di Nazareth dove lui fu allevato.

Matteo lo fa capire bene questo quando dice:

“…Ma udito [Giuseppe] che in Giudea regnava Archelao invece d’Erode, suo padre, temette d’andar colà; ed essendo stato divinamente avvertito in sogno, si ritirò nelle parti della Galilea, e venne ad abitare in una città detta Nazaret, affinché si adempiesse quello ch’era stato detto dai profeti, ch’egli sarebbe chiamato Nazareno…” (Matt. 2:22-23).

Gesù quindi non poteva avere i capelli lunghi, perché non aveva fatto alcun voto di “nazireato”, poiché a differenza delle regole sul nazireato di Numeri 6:1,21 lui, tra l’altro, bevve del frutto della vigna (vedi Matteo 26:29).

“…L´Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: “Parla ai figliuoli d´Israele e di´ loro: Quando un uomo o una donna avrà fatto un voto speciale, il voto di nazireato, per consacrarsi all´Eterno, si asterrà dal vino e dalle bevande alcooliche; non berrà aceto fatto di vino, né aceto fatto di bevanda alcoolica; non berrà liquori tratti dall´uva, e non mangerà uva, né fresca né secca. Tutto il tempo del suo nazireato non mangerà alcun prodotto della vigna, dagli acini alla buccia… ” (Numeri 6:1,4)

Infatti, che Gesù bevve il frutto della vigna che smentisce il fatto che avesse fatto il voto di nazireato, lo conferma Lui stesso quando disse: “…Io vi dico che d´ora in poi non berrò più di questo frutto della vigna, fino al giorno che lo berrò nuovo con voi nel regno del Padre mio…” (Matteo 26:29).

Inoltre Gesù bevve anche dell’aceto, secondo che è scritto: “…Dopo questo, Gesù, sapendo che ogni cosa era già compiuta, affinché la Scrittura fosse adempiuta, disse: Ho sete.V’era quivi un vaso pieno d’aceto; i soldati dunque, posta in cima a un ramo d’issopo una spugna piena d’aceto, gliel’accostarono alla bocca. E quando Gesù ebbe preso l’aceto, disse: È compiuto! E chinato il capo, rese lo spirito…” (Giov. 19:28-30).

Il Nazireo,infine, non poteva toccare nessun morto secondo che è scritto: “…Tutto il tempo ch’ei s’è consacrato all’Eterno, non si accosterà a corpo morto; si trattasse anche di suo padre, di sua madre, del suo fratello e della sua sorella, non si contaminerà per loro alla loro morte, perché porta sul capo il segno della sua consacrazione a Dio…” (Num. 6:6-7), e Gesù toccò il corpo di un morto, precisamente quello della figlia di Iairo che era già morta quando lui arrivò alla casa di Iairo, difatti lui la prese per la mano (cfr. Luca 8:54).

Ora come poteva Gesù aver fatto il voto di nazireato e nello stesso tempo poter trasgredirne le regole contenute nel libro dei Numeri 6,1-21 ? L’argomento se Gesù abbia avuto o meno i capelli lunghi, nonostante molti lo disprezzino, è invece importantissimo! Poiché la salvezza dell’uomo è dovuta proprio al fatto che il Signore Gesù non trasgredì mai neppure una delle leggi date a Mosè…

Infatti se Lui fosse stato un “Nazireo”, come affermano in molti, l’avrebbe trasgredita almeno un paio di volte! Pregiudicando definitivamente la salvezza di tutta l’umanità! Poichè è scritto: “…Maledetto chiunque non persevera in tutte le cose scritte nel libro della legge per metterle in pratica!” (Galati 3:10 – Deuteronomio 27:26) “…Poiché chiunque avrà osservato tutta la legge, e avrà fallito in un sol punto, si rende colpevole su tutti i punti.” (Giacomo 2:10).

Ma Gloria a Dio! Gesù non trasgredì mai la legge!

Inoltre Lui è il “Santo di Dio”… che bisogno aveva di far voto di nazireato?

Oltre a questo fatto poi… Come avrebbe potuto, quello stesso Dio che ha fatto scrivere:“…Giudicatene voi stessi:… La natura stessa non v´insegna ella che se l´uomo porta la chioma, ciò è per lui un disonore?” (1° Corinzi 11:13,14) … poi, portato Lui stesso, una volta incarnatosi in un corpo umano, la chioma?? …

Dio non contraddice Se Stesso!

Nonostante la serietà di tutto ciò, molte persone disprezzano questi argomenti, facendo asserzioni senza il supporto della Parola di Dio… Forse il motivo è che per loro film come “Gesù di Nazareth” di Zeffirelli o “Jesus” di John Heyman sono la verità assoluta, mentre la Bibbia, per loro, non ha alcun valore, mentre invece era importantissima per Gesù… infatti Lui disse così a coloro che lo accusavano ingiustamente: “…Ma Gesù, rispondendo, disse loro: Voi errate, perché non conoscete le Scritture…” (Matteo 22:29).

Perciò atteniamoci strettamente alla Parola di Dio sapendo purtroppo questo, e cioè, che i contraddittori c’erano, ci sono e ci saranno… Che Iddio conceda loro di riconoscere l’importanza di tutte le cose dette fin qui, sapendo che chi le disprezza, non soltanto disprezza la Parola di Dio che il Signore ha fatto scrivere per nostro ammaestramento, ma anche lo stesso Gesù, svilendolo e mostrandolo con la chioma in maniera disonorevole, nonostante la Parola di Dio in 1° Corinzi 11:13,14 lo disapprovi secondo che è scritto:

  • “Giudicatene voi stessi: …  La natura stessa non v´insegna ella che se l´uomo porta la chioma, ciò è per lui un disonore?” (1° Corinzi 11:13,14)

Gesù quindi, non portava affatto i capelli lunghi che l’avrebbe reso effemminato!

E vorrei approfittare dell’argomento per ricordare alla fratellanza cristiana che chiunque, anche fra voi, decidesse di farsi crescere i capelli lunghi come una donna, sia secondo la natura che secondo l’apostolo Paolo, che parlava da parte di Dio, non compie affatto qualcosa di “onorevole”… (vedi 1° Corinzi 11:13,14)!

Infine vorrei fare un invito ai fratelli e sorelle che sui vostri profili su Facebook postate immagini di Gesù come queste:

Cessate di farlo, anche se sono accompagnate con versi dalla Parola di Dio!

Poiché oltre ad essere immagini che potrebbero essere venerate come sacre da persone religiose ma inconvertite, esse non rappresentano affatto il Nostro Signore Gesù, in quanto chi pensa di rappresentarlo con questi disegni lo disonora grandemente, raffigurandolo in maniera effemminata con una lunga chioma che Lui, come ho dimostrato prima, non ha mai portato!

Ah dimenticavo… Queste immagini non erano nelle bacheche facebook di qualche devoto Cattolico Romano, ma le ho scaricate dalle bacheche di alcuni Pastori Evangelici!

Giudicate voi…

Nicola Iannazzo

Tratto da: http://nicolaiannazzo.org/2010/10/04/%E2%97%8F-gesu-non-portava-una-lunga-chioma-come-le-donne-poiche-non-aveva-fatto-alcun-voto-di-nazireato/

I commenti non saranno approvati se sono anonimi, offensivi, volgari e insensati.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...