Moneta Unica Mondiale e Nuovo Ordine Mondiale

Sandro Sassoli, prendete nota di questo nome perché probabilmente è destinato a passare alla storia. E’ un italiano già molto famoso nel mondo grazie alle sue ricerche e proposte per l’introduzione di una moneta unica mondiale, la United Future World Currency . Si parla ormai da tempo di una moneta globale che vada a sostituire le attuali 240 diverse valute. Da un lato la sfida si presenta molto ardua. Dall’altro è innegabile che si tratti ormai una necessità: una moneta unica è indispensabile in un mondo sempre più globalizzato.

E pare che i tempi siano maturi. Ormai la chiedono  le banche e le più importanti istituzioni finanziarie del mondo per evitare i deprezzamenti pilotati della moneta da parte di alcuni Paesi – una delle più comuni forme di protezionismo per spingere sulle esportazioni.

I lavori vanno avanti da molti anni: un prototipo di moneta è stato presentato ai partecipanti del G8 dello scorso anno a l’Aquila. Il prossimo appuntamento per la moneta globale sarà probabilmente l’Expo di Milano del 2015. I progetti che sono in corso seguono due direttive: una moneta fatta con metalli riciclabili e una moneta intelligente, contenente dei microchip di nuova generazione. I microchip consentiranno un alto livello di protezione contro le contraffazioni e saranno  in grado di comunicare con i telefoni cellulari e ricevere input.

Articoli correlati:

11 commenti su “Moneta Unica Mondiale e Nuovo Ordine Mondiale

  1. Salvatore ha detto:

    Pace. Si arriverà all’utilizzazione di sola moneta elettronica che verrà accreditata nel chip che sarà installato nella mano oppure nella fronte. Vedasi cap.13 Apocalisse (versione KJV). Sarà chiamato denaro di proprietà del portatore. La moneta elettronica verrà indicata quale principale strumento per contrastare il cosiddetto Signoraggio Bancario. Le Banche, attualmente, producono moneta che viene venduta a “debito” negli Stati in cui viene fatta circolare. Con l’eliminazione del denaro contante e l’introduzione di sola moneta elettronica, verrà soppiantato l’attuale sistema. Il nuovo sistema verrà presentato come “risoluzione definitiva” dell’attuale crisi economico-finanziaria. Sarà soltanto il pretesto per accogliere senza “troppe lamentele” il chip in questione. A questo, è strettamente collegato il falso rapimento pre tribolazione. I fratelli evangelici, non assistendo al rapimento, non realizzeranno di trovarsi a vivere negli ultimi sette anni (Daniele 9:27) e saranno indotti ad accettare il chip poichè non lo considereranno il marchio.
    Salvatore

    Mi piace

  2. Nunzia ha detto:

    questo fatto del chip non è supportato dalle Scritture, le quali parlano di un marchio. Io sono più propensa a pensare che sia un marchio molto simile a quello che fu messo agli ebrei ai tempi del nazismo
    pace da Nunzia

    Mi piace

  3. Ciro ha detto:

    Infatti Salvatore ha parlato di falso rapimento pre tribolazione. I pre tribolazionisti, erroneamente, fanno partire gli ultimi sette anni dal rapimento. Non assistendo al rapimento (poichè avverrà dopo e non prima la tribolazione) non capiranno di trovarsi a vivere nell’ultima settimana di anni.

    Mi piace

    • infatti hai ragione Ciro. Io non so se il chip sarà il marchio in quanto sia nel testo originale che nelle altre traduzioni c’è scritto che sarà ‘SULLA’ non ‘NELLA’

      Si è vero che nella KJV c’è scritto ‘nella’. Sono andato a vedere i testi originali in greco è li si vede chiaramente che c’è scritto ‘sulla’. Questo è il testo in Greco.

      Inoltre {καὶ} obbligò {ποιεῖ} tutti {πάντας}, piccoli {τοὺς μικροὺς} e {καὶ} grandi {τοὺς μεγάλους}, ricchi {τοὺς πλουσίους} e {καὶ} poveri {τοὺς πτωχούς}, liberi {τοὺς ἐλευθέρους} e {καὶ} schiavi {τοὺς δούλους}, a {ἵνα} farsi {αὐτοῖς} mettere {δῶσιν} un marchio {χάραγμα} SULLA {ἐπὶ τῆς} mano {χειρὸς} destra {τῆς δεξιᾶς} o {ἢ} SULLA {ἐπὶ τὸ} fronte {μέτωπον}.

      Mi piace

  4. Gianluca ha detto:

    Cari fratelli, un fatto è certo… stiamo sempre più avvicinandoci al periodo dell’anticristo… Guardiamoci dai falsi profeti, finti agnelli con sotto la loro veste vere sembianze di lupi rapaci…che chi non conosce la scrittura, non sa distinguere..

    Mi piace

  5. Artur rocha ha detto:

    ciao voglio fare un breve commento sulla venuta di Gesù, basato sul libro di Daniele capitolo 12 di studio, poiché il sacrificio è portato via Ci sarà ancora mille 290 giorni beata ciò che attende migliaia di trecento 35 giorni, si parla parla il profeta Daniele che sarebbe venuto alla fine, perché sarebbe dormire sulla tua fortuna, ti alzi per ricevere la ricompensa. siamo pronti in Brasile, in Italia nel mondo, Gesù verrà …

    Mi piace

  6. Salvatore Giovanni Di Fede ha detto:

    Sulla questione “rapimento” (1^ Tsl. 4,16-18) vedo che ci sono ancora oggi parecchie dispute. Intanto, secondo Mt. 24,16-18 si capisce bene che il “fuggire sui monti dalla Giudea” è espressamente riferito al popolo d’Israele che passerà per la “distretta di Giacobbe” (Daniele), e non alla Chiesa; poi, sempre in Matteo 24, Gesù accenna a due fasi: uno sarà preso (nel giudizio, cioè tribolazione) e uno sarà lasciato (preservato), mentre in Mt. 25,32 si parla di “separazione fra capre e pecore”. Beh, se il rapimento coincidesse con la venuta in Gloria di Cristo, quali credenti allora salgono con Cristo fra le nuvole (1^ Tsl. 4,16-18)? Se la Chiesa viene trasportata in cielo, non può essere, la stessa, separata sulla terra fra capri e pecore(Mt. 25,32-33)!

    E chi sarebbero i cristiani “radunati” davanti a Lui (Mt. 25,32), se il Signore è in cielo con la sua Chiesa?

    Io sono del parere che i cristiani che verranno preservati dalla futura angoscia arriverano molto vicini alla Grande Tribolazione, ma non penso che essi riceverano alcun marchio: infatti, come potrebbero costoro essere salvati venendo schedati-tatuati-marchiati dall’anticristo?

    Se può essere utile, nella bibbia troviamo due figure emblematiche della Chiesa che verrà rapita (preservata) e della Chiesa tribolata (Israele): Enoch (traslato in cielo) e Noè (salvato in mezzo al diluvio). Uno raffigura i cristiani traspostati in cielo, l’altro Israele e la Chiesa tiepida che verranno custoditi malgrado le piaghe apocalittiche. Pertanto, anzichè star a contendersi queste visioni pre o post-tribolazionistiche, perchè non ci si preoccupa che oggi potrebbe essere l’ultimo nostro giorno???????

    Il “servo” trovato sveglio al ritorno del suo padrone, è apprezzato in forma individuale. Riflettiamo.

    Mi piace

    • Ovviamente il tuo è un vano ragionamento in quanto non esistono queste due fasi. Mi basta solamente prenderti la parabola delle dieci vergini. QUANTE VOLTE VIENE LO SPOSO? Una volta.

      L’origine del ‘rapimento segreto’

      Cominciamo con il dire che il rapimento segreto della Chiesa fu introdotto nella Chiesa nel 1830 da una giovane scozzese di nome Margaret MacDonald. Questa giovane faceva parte del movimento Irvingita, e appunto nel 1830 affermò di avere avuto una visione sul rapimento segreto dei credenti o meglio sul ritorno di Cristo (invisibile agli occhi del mondo) dal cielo. Ecco le parole della MacDonald

      in lingua inglese prima:

      ” . . . now look out for the sign of the Son of man. Here I was made to stop and cry out, O it is not known what the sign of the Son of man is; the people of God think they are waiting, but they know not what it is. I felt this needed to be revealed, and that there was great darkness and error about it; but suddenly what it was burst upon me with a glorious light I saw it was just the Lord himself descending from Heaven with a shout, just the glorified man. even Jesus; but that all must, as Stephen was, be filled with the Holy Ghost, that they might look up, and see the brightness of the Father’s glory. I saw the error to be, that men think that it will be something seen by the natural eye; but ’tis spiritual discernment that is needed, the eye of God in his people. . . . be filled with the Spirit.’

      ed ora in italiano:

      … ora fate attenzione al segno del Figliuol dell’Uomo. Qui fui fatta fermare e piangere. Non si sa che cosa è il segno del Figliuol dell’uomo: il popolo di Dio pensa che sta aspettando, ma non sa di che cosa si tratta. Io sentii che questo doveva essere rivelato, e che c’era grande buio ed errore attorno ad esso; ma improvvisamente quello che mi apparve con una luce gloriosa io vidi che era il Signore stesso che discendeva dal cielo con un grido, proprio l’uomo glorificato, cioè Gesù; ma tutti devono essere ripieni di Spirito Santo come lo era Stefano, per poter guardare su e vedere lo splendore della gloria del Padre. Io vidi quale era l’errore, e cioè che gli uomini pensano che sarà qualcosa visto dall’occhio naturale; ma questo è il discernimento spirituale di cui c’è bisogno: l’occhio di Dio nel suo popolo … siate ripieni di Spirito’.

      [Questa è solo una parte del resoconto scritto dalla stessa Margaret Macdonald a proposito della sua rivelazione, come appare in Robert Norton’s Memoirs of James & George Macdonald of Port-Glasgow, 1840, pagine 171-176)

      Notate che la ‘gloriosa luce’ che apparve a Margaret la indusse a credere che il Signore Gesù quando tornerà non sarà visto con un occhio naturale, ma con ‘l’occhio di Dio nel suo popolo’, e che per sostenere questa cosa ella fece riferimento alla visione che ebbe Stefano davanti al Sinedrio, in cui vide il Figliuolo di Dio alla destra del Padre, riferimento che è del tutto errato fare perché quella di Stefano fu una visione di Gesù in cielo che vide solo lui in quell’occasione, ma il ritorno di Cristo dal cielo non sarà una visione che avranno i credenti per cui il mondo non potrà vedere il ritorno di Cristo, ma sarà un evento ben visibile sia ai credenti che ai non credenti.

      Edward Irving (1792-1834) che era il pastore di quella giovane, accettò quella ‘rivelazione’ e la divulgò durante delle conferenze profetiche che cominciarono a Dublino (Irlanda) in quello stesso anno.

      Quella nuova dottrina fu accettata anche da John Nelson Darby (1800-1882), che nel 1830 era ancora ufficialmente un ministro di culto della Chiesa d’Irlanda, che nel 1831 assieme ad altri fondò il movimento dei Fratelli di Plymouth, e cominciò a diffondere anche lui quella nuova dottrina dando un impulso notevole alla sua diffusione.

      Dave MacPherson ha scritto un libro sulle origini del rapimento prima della tribolazione. Ecco cosa scrive in esso: ‘Noi abbiamo visto che una giovane ragazza di nome Margaret Macdonald ebbe una rivelazione privata a Port Glasgow, Scozia, nella prima parte del 1830, secondo la quale un selezionato gruppo di Cristiani sarebbe stato rapito per incontrare Cristo nell’aria prima dei giorni dell’Anticristo. Un testimone auricolare ed oculare di nome Robert Norton M.D., ha conservato il suo resoconto scritto a mano della sua rivelazione sul rapimento prima della tribolazione in due dei suoi libri, e ha detto che è stata la prima volta che qualcuno ha diviso la seconda venuta in due parti o fasi distinte. I suoi scritti, assieme a molta altra letteratura della Chiesa Cattolica Apostolica, sono stati nascosti per molti decenni alla corrente principale del pensiero Evangelico e sono emersi solo recentemente. Le idee di Margaret erano ben conosciute a coloro che visitavano la sua casa, tra cui John Darby dei Fratelli’ (Dave MacPherson, The Incredible Cover-Up: The True Story of the Pre-Trib Rapture [L’Incredibile Occultamento: La Vera Storia del Rapimento prima della Tribolazione], Plainfield, NJ: Logos International, 1975, pag. 93. Il testo in inglese è il seguente: ‘We have seen that a young Scottish lassie named Margaret Macdonald had a private revelation in Port Glasgow, Scotland, in the early part of 1830 that a select group of Christians would be caught up to meet Christ in the air before the days of Antichrist. An eye-and-ear witness, Robert Norton M.D., preserved her handwritten account of her pre-trib rapture revelation in two of his books, and said it was the first time anyone ever split the second coming into two distinct parts or stages. His writings, along with much other Catholic Apostolic Church literature, have been hidden many decades from the mainstream of Evangelical thought and only recently surfaced. Margaret’s views were well-known to those who visited her home, among them John Darby of the Brethren’).

      Darby influenzò grandemente Cyrus Ingerson Scofield (1843-1921), che incorporò questa dottrina nelle note della Sacra Bibbia con note e commenti di C.L. Scofield pubblicata nel 1909, Bibbia che dunque ha contribuito notevolmente alla sua diffusione nelle Chiese, in quanto è molto usata in molte denominazioni evangeliche.

      Le Scritture smentiscono il ‘rapimento segreto’

      Per dimostrarvi che, alla luce delle Sacre Scritture, la dottrina del rapimento segreto è falsa comincerò con il citarvi alcune parole di Gesù Cristo pronunciate sul monte degli Ulivi, che concernono il Suo ritorno, in risposta alla domanda di alcuni suoi discepoli ‘Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell’età presente?’. Ecco le parole di Gesù: “Guardate che nessuno vi seduca. Poiché molti verranno sotto il mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e ne sedurranno molti. Or voi udirete parlar di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, perché bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine. Poiché si leverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in varî luoghi; ma tutto questo non sarà che principio di dolori. Allora vi getteranno in tribolazione e v’uccideranno, e sarete odiati da tutte le genti a cagion del mio nome. E allora molti si scandalizzeranno, e si tradiranno e si odieranno a vicenda. E molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti. E perché l’iniquità sarà moltiplicata, la carità dei più si raffredderà. Ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. E questo evangelo del Regno sarà predicato per tutto il mondo, onde ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine. Quando dunque avrete veduta l’abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge pongavi mente), allora quelli che saranno nella Giudea, fuggano ai monti; chi sarà sulla terrazza non scenda per toglier quello che è in casa sua; e chi sarà nel campo non torni indietro a prender la sua veste. Or guai alle donne che saranno incinte, ed a quelle che allatteranno in que’ giorni! E pregate che la vostra fuga non avvenga d’inverno né di sabato; perché allora vi sarà una grande afflizione; tale, che non v’è stata l’uguale dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. E se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a cagion degli eletti, que’ giorni saranno abbreviati. Allora, se alcuno vi dice: ‘Il Cristo eccolo qui, eccolo là’, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigî da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ecco, ve l’ho predetto. Se dunque vi dicono: Eccolo, è nel deserto, non v’andate; eccolo, è nelle stanze interne, non lo credete; perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo. Dovunque sarà il carname, quivi si raduneranno le aquile. Or subito dopo l’afflizione di que’ giorni, il sole si oscurerà, e la luna non darà il suo splendore, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze de’ cieli saranno scrollate. E allora apparirà nel cielo il segno del Figliuol dell’uomo; ed allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, e vedranno il Figliuol dell’uomo venir sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba a radunare i suoi eletti dai quattro venti, dall’un capo all’altro de’ cieli” (Matteo 24:4-31).

      Ora, i discepoli fecero a Gesù una domanda chiara a proposito del Suo ritorno, e Gesù rispose loro in maniera altrettanto chiara. Gesù spiegò loro quali saranno le cose che precederanno il suo ritorno, e come potete vedere tra queste cose c’è pure una grande afflizione che gli eletti di Dio, cioè i santi, passeranno, infatti disse che “vi sarà una grande afflizione”, subito dopo la quale avverrà il Suo ritorno dal cielo e l’adunamento degli eletti in cielo, secondo che disse: “Or subito dopo l’afflizione di que’ giorni, il sole si oscurerà, e la luna non darà il suo splendore, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze de’ cieli saranno scrollate. E allora apparirà nel cielo il segno del Figliuol dell’uomo; ed allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, e vedranno il Figliuol dell’uomo venir sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba a radunare i suoi eletti dai quattro venti, dall’un capo all’altro de’ cieli”. Ora, come avverrà il Suo ritorno? Sarà visibile a tutti, perché tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nuvole del cielo con grande potenza e gloria. E cosa farà Gesù quando ritornerà dal cielo? Manderà i suoi angeli a radunare i suoi eletti. E chi sono i suoi eletti? Sono tutti i discepoli di Cristo, coloro che credono in Lui, essendo stati eletti in Cristo a salvezza prima della fondazione del mondo. Infatti Paolo dice agli Efesini: “Benedetto sia l’Iddio e Padre del nostro Signor Gesù Cristo, il quale ci ha benedetti d’ogni benedizione spirituale ne’ luoghi celesti in Cristo, siccome in lui ci ha eletti, prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi ed irreprensibili dinanzi a lui nell’amore, avendoci predestinati ad essere adottati, per mezzo di Gesù Cristo, come suoi figliuoli, secondo il beneplacito della sua volontà: a lode della gloria della sua grazia, la quale Egli ci ha largita nell’amato suo” (Efesini 1:3-6), ed ai Romani: “Chi accuserà gli eletti di Dio? Iddio è quel che li giustifica. Chi sarà quel che li condanni? Cristo Gesù è quel che è morto; e, più che questo, è risuscitato; ed è alla destra di Dio; ed anche intercede per noi” (Romani 8:33-34). Quindi tutto il mondo vedrà sia il ritorno di Cristo che il nostro adunamento con Lui sulle nuvole del cielo. E’ una menzogna dunque l’insegnamento secondo cui ci sarà un ritorno invisibile di Cristo con il relativo adunamento invisibile dei Suoi discepoli. Un tale insegnamento non esiste nella Bibbia. E quando avverrà questo ritorno visibile di Cristo e il nostro adunamento con lui? Subito dopo l’afflizione di quei giorni, che noi sappiamo è la tribolazione. Quale grande occasione aveva Gesù per insegnare la dottrina del rapimento segreto ai Suoi discepoli, ‘la dottrina delle due fasi del Suo ritorno’ – che oramai è uno degli articoli di fede di quasi tutte le Chiese oggi!! Ma non ne parlò, perché queste cose Gesù non le credeva assolutamente. E difatti Egli non parlò mai di queste due fasi del Suo ritorno, distanziate da un periodo di grande afflizione.
      Continua a leggere—->>>

      Ti consiglio di leggere questi articoli.
      https://gianmicheletinnirello.org/2012/02/25/a-proposito-del-rapimento-segreto/

      https://gianmicheletinnirello.org/2011/10/08/confutazione-del-rapimento-segreto/

      Mi piace

I commenti non saranno approvati se sono anonimi, offensivi, volgari e insensati.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...