Ex massone del 33° conferma che il dio dei Massoni è Satana

gadu-loggia

Foto: La scritta A.G.D.G.A.D.U. sta per Alla Gloria Del Grande Architetto Dell’Universo

Juhani Julin, l’uomo che viene intervistato durante questo programma andato in onda sulla televisione finlandese TV7 è un ex massone del 33° grado, perchè lui racconta che essendosi convertito a Cristo ha rigettato la Massoneria. Da quello che ho potuto capire dai sottotitoli in lingua inglese, dovrebbe far parte della Chiesa Evangelica Luterana Finlandese.

Questa sua testimonianza è molto importante perchè conferma che il dio che i Massoni adorano e servono (che essi chiamano ‘Il Grande Architetto dell’Universo’ abbreviato con G.A.D.U.) è Satana. Infatti lui dice che quando uno arriva al 33° grado ‘gli viene rivelato che il vero Dio dei massoni è Lucifero’, e difatti chiama i massoni ‘adoratori di Satana’. Continua a leggere

Secondo ‘papa’ Francesco anche gli atei vanno in paradiso

ateismo-francesco-ok-1024x289

Francesco, il capo della Chiesa Cattolica Romana ha affermato che anche gli atei vanno in paradiso. Pochi giorni fa infatti, ha raccontato la storia di un parrocchiano Cattolico che chiese ad un prete se anche gli atei erano stati salvati da Gesù, ed ha detto:‘Il Signore ci ha creati a Sua immagine e somiglianza, e noi siamo l’immagine del Signore, ed Egli fa del bene e tutti noi abbiamo questo comandamento nel cuore: fai il bene e non fare il male. Tutti noi. ‘Ma, Padre, questo non è Cattolico! Non può fare il bene’. Sì, può farlo …. ‘Il Signore ha redento tutti noi, tutti noi, con il Sangue di Cristo: tutti noi, non solo Cattolici. Tutti! ‘Padre, e gli atei?’ Anche gli atei. Tutti!’ …. Dobbiamo incontrarci facendo il bene. ‘Ma, Padre, io non credo, sono un ateo!’ Ma fai il bene: noi ci incontreremo là’ [in paradiso]. Continua a leggere

L’ombra della massoneria sulle Assemblee di Dio in Italia (ADI) – parte 3

libro-squadra-compasso1CHARLES FAMA: UN POTENTE MASSONE ANTIFASCISTA E AGENTE DELLA CIA

Vediamo ora di dare qualche altra notizia su Charles Fama, il compagno di viaggio di Gigliotti – i due erano amici da molti anni – in Italia durante la primavera 1947. Fama era conosciuto come un importante massone: peraltro grande amico del famoso sindaco di New York Fiorello Henry LaGuardia che era anche lui massone (tanto che nel 1940 in occasione della posa della prima pietra di un locale di culto di una Chiesa Battista Italiana Fama vi si recò come rappresentante del sindaco LaGuardia); Fama era amico anche del massone James Zellerbach, che tra il 1948 e il 1950 fu direttore dell’ECA (Economic Cooperation Administration), ossia l’ente incaricato di gestire i fondi del piano Marshall, come anche ‘di George C. Marshall, segretario di Stato e segretario alla Difesa, padre del piano americano di aiuti per i paesi usciti dalla guerra, anche lui massone, e di Paul Gray Hoffmann, presidente della Studebaker Co., amministratore per l’Europa del piano Marshall membro della loggia Wilshire di Los Angeles, California, dal 1926′ (Gianni Rossi & Francesco Lombrassa, In nome della «Loggia»: le prove di come la massoneria segreta ha tentato di impadronirsi dello Stato italiano: i retroscena della P2, pag. 22). Ma Fama era anche conosciuto come uno zelante antifascista (tanto che alcune volte ebbe bisogno della scorta della polizia per proteggerlo). Qui sotto, nell’articolo di giornale a sinistra c’è una foto di lui mentre parla durante un comizio antifascista per protestare contro l’accoglienza dell’allora ministro degli Esteri Italiano Dino Grandi, comizio finito in una sommossa tra differenti fazioni degli anti Fascisti, e Fama viene definito ‘leader degli anti-Fascisti negli USA’ (Huntingdon Daily News, 18 Novembre 1931, pag. 1), mentre in quello a destra viene definito ‘un Massone importante’ (Le Grand Reporter, 2 Luglio 1926, pag. 6). Dunque Charles Fama era un personaggio pubblico molto conosciuto; sia il suo antifascismo che la sua appartenenza alla Massoneria erano cose ben note. Secondo il giornalista Mario Bariona, Charles Fama era anche lui – assieme a Gigliotti – un agente segreto della CIA (‘Nata una supermassoneria: trama per l’«ordine nuovo»’ in Stampa Sera, 8 marzo 1977, pag. 3). Continua a leggere

La Chiesa A.M.E. e la Massoneria

Fratelli nel Signore vi comunichiamo altre informazioni che stiamo raccogliendo adesso sulla collusione tra Chiese Protestanti e la Massoneria.

La Chiesa AME (che sta per African Methodist Episcopal ossia Africana Metodista Episcopale) è una denominazione prevalentemente Metodista Africana-Americana con base negli Stati Uniti. Conta circa 2 milioni e mezzo di membri. E’ stata fondata da Richard Allen (1760-1831) a Philadelphia, Pennsylvania, nel 1816. Allen, che ne fu il primo Vescovo, era un massone. L’edificio della Bethel Church, che è definita la ‘Chiesa Madre’ di questa denominazione, è stata la sede in cui fu fondata la seconda loggia massonica della Prince Hall negli Stati Uniti.

Il locale di culto di questa Chiesa ha diverse vetrate. Una di queste vetrate – che è quella dalla parte di Lombard Street – contiene diversi simboli massonici in quanto fu regalata da un ordine Massonico. E difatti come potete vedere in questa foto presa dall’interno dell’edificio di culto, nella vetrata in alto alla vostra sinistra c’è una Bibbia aperta con la squadra e il compasso sopra, e poi più in alto c’è un triangolo, che sono simboli massonici. Inoltre all’interno del triangolo c’è un altro simbolo massonico (in inglese si chiama ‘keystone’ e in italiano ‘chiave di volta’) con le lettere K.S.H.T.W.S.S.T. il cui significato è occulto e i massoni sono chiamati a non svelarlo pena la morte! Comunque in questo locale di culto ci sono altri simboli esoterici-occulti.

ame-raccolta-offertaame-raccolta-offerta

Fonte: http://www.flickr.com/photos/48946341@N02/4484198826/sizes/l/in/set-72157623629970475/ Continua a leggere

Era chiamato ‘il principe dei predicatori’ ma era un massone del 33°

cawclarkFratelli nel Signore, a conferma della presenza di massoni di alto grado in seno alle Chiese Evangeliche e in posizioni di vertice, voglio rendervi partecipi di queste informazioni di cui sono venuto a conoscenza tra ieri e oggi.Caesar A. W. Clark – morto il 27 luglio 2008 a 93 anni – conosciuto come il Principe dei Predicatori, era il pastore della Good Street Baptist Church (lo fu dal 1950 fino alla sua morte), quindi una Chiesa Battista, che si trova a Dallas, nel Texas. Era considerato un predicatore profetico ed uno dei più grandi predicatori neri del ventesimo secolo. Oltre a ciò ricoprì incarichi molto importanti in seno ai Battisti in America, tra cui quello di editore del National Baptist Voice. Alla sua morte Gerald Britt Jr., del Central Dallas Ministries, ha affermato di Clark: ‘Fu un maestro del pulpito che ha influenzato generazioni di predicatori’ (“He was a master of the pulpit who influenced generations of preachers.”). Continua a leggere

Massoneria, se ne parla in un congresso del Rotary

8-DSCF0011

Foto: Veduta di Portoferraio

PORTOFERRAIO - La Massoneria ha segnato profondamente la storia d’Italia e della Toscana. Per parlare di questo e del percorso storico di questa realtà che continua a vivere nel nostro paese il Rotary club Isola d’Elba ha organizzato per il 25 maggio all’hotel Airone alle 17,30 a Portoferraio  alla presenza del numero due della massoneria italiana, Massimo Bianchi, livornese (già vicesindaco della città) e gran maestro aggiunto del Grand’Oriente d’Italia. Bianchi sarà relatore del convegno insieme a Massimo Scavone, docente di Diritto all’Università di Bologna.

Tratto da: http://quielba.corrierenazionale.it/

Da quanto avete potuto leggere il Rotary club Isola d’Elba ha organizzato un congresso per parlare della Massoneria invitando il numero due della massoneria italiana, Massimo Bianchi. Bianchi è il gran maestro del Gran’Oriente d’Italia. Questa è un ulteriore prova che il Rotary club, che è giustamente chiamata ‘massoneria bianca’, è filo massone.

Papa Francesco I è iscritto al Rotary club di Buenos Aires. La domanda sorge spontanea.. che ci fa il cosiddetto ‘papa’ in gruppo filo massone? La risposta è una. Condivide gli ideali della massoneria. Chi condivide gli ideali della Massoneria è anch’egli un Massone a prescindere se egli sia stato iniziato o meno alla Massoneria.

Ecco cosa dice un Gran Maestro del Grande Oriente di Francia, 33° Grado del Rito Scozzese:

‘Un uomo che, pur non essendo massone, condivide ed appoggia i nostri principi, è già un massone senza grembiule‘,

confermate dal satanista Albert Pike, pure lui un massone del 33° del Rito Scozzese, che disse:

‘Si incontrano molti Massoni che non si sono mai sottoposti all’iniziazione’  Continua a leggere

Per la Chiesa ADI di Nova Milanese

locale-adi-nova-milanese-

Posto questo video in particolare per la Chiesa ADI di Nova Milanese che si raduna in un locale di culto con un grande triangolo sulla facciata (come si può vedere qua sopra), che è un simbolo occulto che i massoni e gli Illuminati hanno adottato dall’antica religione Egizia (che ha preceduto il Cristianesimo). E difatti la cantante Rihanna, che è uno strumento nelle mani dei Massoni-Illuminati che vogliono instaurare il Nuovo Ordine Mondiale, ha scelto di esibirsi durante il Wireless Festival del 2012 sopra un palco con un grande triangolo e altri elementi che rimandano chiaramente alla religione egizia. E notate anche che prima che la cantante appaia sul palco viene compiuto un rituale magico-occulto che crea un’atmosfera molto inquietante. Continua a leggere

CLAMOROSO: Il ‘papa’ Francesco ha fatto sostituire il simbolo massonico sul suo stemma con un altro simbolo massonico

stemmi-papali

Voglio che sappiate che l’astuto ‘papa’ Francesco (non può che essere astuto visto che è un Gesuita) ha fatto da pochissimo cambiare la stella a cinque punte presente sul suo stemma – che giorni fa avevo segnalato su un mio post facendo notare che si tratta del pentalfa o pentagramma massonico – con una stella a otto punte.

Lo stemma era con cinque punte come peraltro si può chiaramente capire da tutti gli articoli di stampa che uscirono a tale riguardo dopo la conferenza stampa tenuta dal prelato papale Federico Lombardi, direttore della sala stampa vaticana, il 18 marzo scorso, durante la quale annunciò a tutto il mondo quale era lo stemma papale scelto da ‘papa’ Francesco, mostrandolo (con la stella a cinque punte) e spiegandolo. Ecco alcune delle parole che pronunciò in quella conferenza: ‘Abbiamo avuto proprio poco prima di venire, la decisione presa dal santo padre a proposito di stemma e motto, che rimangono quelli che erano quando era arcivescovo di Buenos Aires’.

stemma-lombardi

Ecco il video dell’annuncio.

Qui invece potete vedere lo stemma in un articolo uscito sul sito del Vaticano news.va

sito-news-vaticano

Fonte: http://www.news.va/it/news/lo-stemma-e-il-motto-del-santo-padre

Ma ecco che adesso al posto del pentalfa massonico c’è una stella a otto punte! Continua a leggere

Gabriele Amorth: ‘Anche nella Chiesa c’è una grande massa di massoni. E anche tra i cardinali ce ne sono, …’

amorth-massoneria-vaticano

Vi propongo questo interessante articolo dal titolo ‘Il numero uno degli esorcisti: “Monti (e non solo) massone” a firma di Stefano Lorenzetto apparso su il Giornale.it, e che fa comprendere molto bene come nella Chiesa Cattolica Romana COMANDA la Massoneria. Ma c’è un’altra ragione per cui posto questo articolo, ed è questa: per farvi capire che dovunque c’è in ballo il potere ecclesiastico c’è di mezzo la Massoneria, e quindi non illudetevi perchè anche in mezzo a tante denominazioni e organizzazioni evangeliche è la stessa cosa, vale a dire, COMANDA la Massoneria. Chi ha orecchi da udire, oda. Giacinto Butindaro

————

Un giudizio senza appello sul capo dello Stato ormai a fine mandato e sul presidente del Consiglio in carica ancora per pochi giorni. Anzi, un anatema, considerato che a pronunciarlo è padre Gabriele Amorth, il più famoso esorcista del mondo, oltre 160.000 riti di liberazione compiuti su indemoniati.

Eccolo, trascritto alla lettera: «Chi comanda è chi ha i soldi. Il nostro mondo è gestito da 7-8 persone che hanno in mano i quattrini. Di Monti cosa vuole che dica? Non per niente è stato messo su da un massone! Perché Napolitano è massone. Non lo conosco personalmente (Monti, ndr), però per essere arrivato così, di colpo, al ruolo che ha… Solo con la potenza della massoneria poteva arrivarci». Continua a leggere

Le ADI e la libertà religiosa

libro-squadra-compasso1

In questo articolo potete ascoltare la predicazione numero 15 di Giacinto Butindaro sulla Massoneria. In questa predicazione audio potrete rendervi conto come le neonate Assemblee di Dio in Italia si sono colluse con la Massoneria per uscire dalla persecuzione.

Inoltre vi invito a leggere l’articolo che ho pubblicato di recente sul mio blog dal titolo L’ombra della massoneria sulle Assemblee di Dio in Italia (ADI) che è il 13° capitolo del libro La Massoneria Smascherata.

Gian Michele Tinnirello