Come Mario Fittaiolo ha calunniato Giacinto Butindaro

Articolo scritto da Giacinto Butindaro il 22 Dicembre 2011.

“Torcon del continuo le mie parole; tutti i lor pensieri son vòlti a farmi del male” (Salmo 56:5).

Pochi giorni fa vi ho parlato dei calunniatori. Eccone uno dei tanti: si chiama Mario Fittaiolo incontrato su Facebook.
Pubblico tutto ciò affinché vi rendiate conto come nell’ambiente evangelico ci siano dei calunniatori, che si inventano accuse di ogni genere per screditare il loro prossimo, e affinché vi rendiate conto di cosa siano realmente le calunnie. Tutto quello che dico è verificabile in ogni momento.

Su Miriam Narducci

Sulla mia bacheca di Facebook il giorno 23 Agosto 2011 pubblicai questa nota ripresa dal mio blog:
‘Sulla bacheca Facebook ‘IN RICORDO DI MIRIAM NARDUCCI UNA DELLE VOCI DI SION’ leggo un post firmato da Danilo Tosto che dice quanto segue:
‘Voglio solo invitare a tutti quelli che stanno pregando per la resurrezione di Miriam a chiedere prima di tutto a Dio se è la Sua volontà che lei torni in vita. Purtroppo qualche anno fa in una chiesa in provincia di Catania si è verificata una situazione simile e per l’ignoranza di molti credenti che “dichiaravano” nel nome di Gesù la resurrezione di questa persona, si è data una cattiva testimonianza (hanno addirittura aspettato 4 giorni prima di tumulare la salma rendendo ancora più scandalosa la situazione) …Fratelli cari se viviamo solo per questa terra abbiamo fallito! mi chiedo perchè non si è pregato per la resurrezione di David Wilkerson? Sia fatta la volontà di Dio sempre! Miriam ha iniziato a vivere la vera vita’.
Qualcuno che conosce bene i fatti, che era presente possibilmente, potrebbe dirmi il nome di questa Chiesa in provincia di Catania, e i nomi dei pastori o del pastore che hanno creato questo grave scandalo che da quello che ho capito è consistito nel fatto che veniva dichiarato che sarebbe avvenuta quella resurrezione ma poi essa non è avvenuta? E se è in grado di dirmi altri particolari, sarei interessato a conoscerli. Grazie.’

Mario Fittaiolo

I commenti che seguirono furono questi:

Giacinto Butindaro – Dalle informazioni che mi sono pervenute da più credenti, a compiere questo scandalo sarebbe stato un noto ‘pastore’ siciliano – uno di quelli che spesso dicono ‘Dio mi ha parlato’, ‘Dio mi ha rivelato’, quando Dio non gli ha detto nulla, e difatti pare che affermasse come da parte di Dio che la donna sarebbe risuscitata – che avrebbe addirittura aperto la bocca al corpo della donna morta e ‘gli avrebbe dato – come dire – un alito di vita’, e sarebbe salito (o si sarebbe posato) sulla salma. Naturalmente molti dei presenti sono rimasti sconvolti e scandalizzati da questa ‘sceneggiata’, il cui risultato è stato un nulla di fatto, perchè la donna non è risuscitata. Pare che la notizia di questo scandalo sia apparsa anche sul giornale. Il problema purtroppo è che queste conferme mi sono giunte da persone che non erano presenti al fatto, e quindi potrebbero esserci anche delle imprecisioni. Comunque la cosa certa è che tutto ciò ha scandalizzato molti.
25 agosto alle ore 16.06

Giacinto Butindaro – Ho appena ricevuto un commento sul mio blog su questa richiesta di informazioni da parte di un testimone oculare di quello scandaloso evento, e quindi mi è parso bene farlo conoscere anche a voi. Lo ha scritto Daniele Salamone, ed è questo: ‘Lo dico e non mi spavento a farlo. Il “santone” che tentava di risorgere la povera e cara sorella deceduta a causa di un male – che io consocevo tra latro – è Corrado Salmé! La sua chiesa (proprietà di Salmé) era stracolma di gente, alcune un pò perplesse alcune troppo convinte di vedere il miracolo imminente! Non ricordo le parole esatte, ma rimasi sconvolto dal peccato di presunzione e di tentazione nei confronti di Dio. Tutto era così ridicolo. Di certo se la salma fosse risorta la popolarità di Salmé sarebbe salita parecchio in alto. In fondo tra le parole “salma e Salmé” non c’è molta differenza. Caro Corrado, risorgi tu piuttosto – spiritualmente! Povera famiglia, spero solo che non frequenti piu’ quella “chiesa” e che Dio gli doni pace nel cuore… Parola di un testimone oculare.
2 settembre alle ore 11.58

Mario Fittaiolo – sono senza parole,assurdo voleva fare come elia o eliseo. Questo da la conferma che coloro che si scrivono “apostoli” lo sono solo di nome, ma il resto solo parole
2 settembre alle ore 13.35

Mario Fittaiolo – mi e arrivata notizia che in quel momento salme’ faceva un culto in diretta, e vero?
2 settembre alle ore 20.18

Giacinto Butindaro – Non lo so, non lo so proprio. Non mi meraviglierebbe però se fosse vero, visto il personaggio. [nota mia: E’ evidente che qui io mi riferivo sempre all’evento di alcuni anni fa e a quello che accadde in quel locale di culto come riportato da Daniele Salamone]
2 settembre alle ore 20.21

Mario Fittaiolo – pero’ se fosse falso il testimone oculare dovrebbe stare piu’ attento
2 settembre alle ore 20.47

Mario Fittaiolo – anche perche’ se fosse falso scediterebbe te stesso
2 settembre alle ore 20.48

Giacinto Butindaro – Mario, sappi che nel catanese lo sanno tutti che è stato Salmè, e di testimoni ce ne sono tanti in giro nelle chiese solo che molti pubblicano hanno paura di parlare. Tutti dicono le medesime cose.
2 settembre alle ore 20.49

Mario Fittaiolo – ma tu dici che non era in diretta tv
2 settembre alle ore 20.50

Giacinto Butindaro – Non lo so, ho detto che non lo so se fosse in diretta.
2 settembre alle ore 20.51

Giacinto Butindaro – Cerca di non fraintendere quello che dico.
2 settembre alle ore 20.51

Mario Fittaiolo – ok shalom
2 settembre alle ore 20.52

Mario Fittaiolo – non ho detto niente di frainteso,le mie domande sono lecite senza doppio senso ho cos’altro, non e il caso che ti arrabbi giacinto
2 settembre alle ore 20.53

Lucilla Marascio – ‎” Maledetto l’uomo che confida nell’uomo…..Benedetto l’uomo che confida in Dio”…lo dico, prima che agli altri, a me stessa…Che colpo, sapere “CHI” ha compiuto quel gesto…Sono allibita..e triste. Dvb!
4 settembre alle ore 17.27

Mario Fittaiolo • nessuno a compiuto niente, e tutta una balla…Shalom
4 settembre alle ore 17.30

Giacinto Butindaro – Mario, cosa vuoi dire quando dici ‘nessuno ha compiuto niente’? e poi ti avverto che è bene che non usi il linguaggio della strada quando parli.
4 settembre alle ore 17.32

Mario Fittaiolo – voglio dire che ho avuto la conferma che salmè era in diretta tv in quel momento, per quanti riguarda il linguaggio “balle” non è un linguaggio di strada, quando qualche tuo seguace mi a preso a parole offensive non lo ai ripreso come fai adesso, che facciamo due pesi e due misure? poi per quanto riguarda “corbancasa” e un’attivita’ che mantiene una missione in africa, credo sia il caso d’informarsi bene prima di parlare….shalom (non cancellate)
4 settembre alle ore 22.02

Giacinto Butindaro – Mario, per quanto riguarda il fatto della corbancasa ti scrivo anche qua il commento che ho postato sopra affinchè tu sappia perchè simili iniziative non sono bibliche: ‘Mario, partiamo dal nome del negozio che si chiama ‘corbancasa’. Perchè questo nome? Perchè Corban si trova nel Vangelo scritto da Marco, e precisamente in questo discorso di Gesù agli scribi e ai Farisei: “E diceva loro ancora: Come ben sapete annullare il comandamento di Dio per osservare la tradizione vostra! Mosè infatti ha detto: Onora tuo padre e tua madre; e: Chi maledice padre o madre sia punito di morte; voi, invece, se uno dice a suo padre od a sua madre: Quello con cui potrei assisterti è Corban, (vale a dire, offerta a Dio), non gli permettete più di far cosa alcuna a pro di suo padre o di sua madre; annullando così la parola di Dio con la tradizione che voi vi siete tramandata. E di cose consimili ne fate tante!” (Marco 7:9-13). Dunque, ‘corbancasa’ dovrebbe significare ‘casa dell’offerta a Dio’. A questo punto, vediamo anche l’altro nome dato a questo negozio ‘Lord’s shop’ che è inglese e significa ‘negozio del Signore’. Qui dunque c’è già una contraddizione enorme, perchè non si capisce come un negozio – dove si vede e compra – possa essere anche una casa di offerta a Dio. E poi perchè ‘negozio del Signore’? Ci sono negozi del Signore forse? Forse che Dio è un commerciante? Per fare una offerta a Dio – cioè per aiutare come in questo caso una missione evangelistica – non mi risulta che anticamente i santi dovevano comprare qualche oggetto! Ricordati, Mario, che nel Regno di Dio il fine non giustifica i mezzi, e che l’atleta viene coronato se ha lottato secondo le leggi stabilite da Dio. E questi leggi le troviamo scritte nella Bibbia, e le hanno seguite gli apostoli prima di noi. Imitiamo dunque gli apostoli che non ricorrevano a questi mezzi, ma agivano in tutt’altra maniera, ed evitavano così di far biasimare la dottrina di Dio.’
5 settembre alle ore 8.45

Giacinto Butindaro – Per quanto riguarda poi il termine che hai usato confermo che non è un linguaggio che si addice ai santi, quindi ti esorto a non usarlo. Per quanto riguarda poi il tuo precedente commento non si capiva proprio cosa volevi dire ed era contradditorio. Non lo cancello comunque. Cancello te però dalle mie amicizie, perchè vedo che con il tuo parlare confuso e contradditorio e contenzioso vuoi creare solo dispute e confusione.
5 settembre alle ore 8.50

Ma che va dicendo in giro ora Mario Fittaiolo? Ecco cosa ha scritto di recente sulla bacheca di ‘Studiamo assieme la Parola di Dio’:
‘…. io ero scritto al suo sito, lui parlò di Corrado Salmè quando morì la sorella Narducci disse che Corrado Salmè andò si mise sul corpo di Miriam come fece Elia per farla resuscitare portando scandalo, be io m’informai e Corrado Salmè a quell’ora, e quel giorno stava in diretta TV, ed io ripresi Butindaro, alchè in difficcoltà mi rispose, da uno così puoi aspettarti di tutto, questa è un infamia asserire certe calunnie’.
Dunque il Fittaiolo mi attribuisce di avere affermato che Salmè ha cercato di risuscitare Miriam Narducci che è morta questa estate (2011). Ma questo è assolutamente falso, in quanto secondo le informazioni ricevute sul tentativo di risuscitare una donna esse concernono il tentativo che fece Salmè alcuni fa nel Catanese con un’altra donna. Miriam Narducci quindi non c’entra niente, e io non ho mai detto niente del genere su Corrado Salmè in occasione della morte della Narducci. Ma ecco che Fittaiolo si è inventato di sana pianta questa accusa. Ecco un chiaro esempio di calunnia.

Il negozio ‘Corbancasa’

Il 3 Settembre 2011 pubblico su Facebook questo articolo:
‘Questo è Corbancasa, ‘il negozio del Signore’ creato dalla Missione Evangelistica Nuova Pentecoste Taranto. Dicono che si tratta di un’attività del loro ministerio. Partiamo dal nome del negozio che si chiama ‘corbancasa’. Perchè questo nome? Perchè Corban si trova nel Vangelo scritto da Marco, e precisamente in questo discorso di Gesù agli scribi e ai Farisei: “E diceva loro ancora: Come ben sapete annullare il comandamento di Dio per osservare la tradizione vostra! Mosè infatti ha detto: Onora tuo padre e tua madre; e: Chi maledice padre o madre sia punito di morte; voi, invece, se uno dice a suo padre od a sua madre: Quello con cui potrei assisterti è Corban, (vale a dire, offerta a Dio), non gli permettete più di far cosa alcuna a pro di suo padre o di sua madre; annullando così la parola di Dio con la tradizione che voi vi siete tramandata. E di cose consimili ne fate tante!” (Marco 7:9-13). Dunque, ‘corbancasa’ dovrebbe significare ‘casa dell’offerta a Dio’. A questo punto, vediamo anche l’altro nome dato a questo negozio ‘Lord’s shop’ che è inglese e significa ‘negozio del Signore’. Qui dunque c’è già una contraddizione enorme, perchè non si capisce come un negozio – dove si vende e compra – possa essere anche una casa di offerta a Dio. E poi perchè ‘negozio del Signore’? Ci sono negozi del Signore forse? Forse che Dio è un commerciante? Per fare una offerta a Dio – cioè per aiutare come in questo caso una missione evangelistica – non mi risulta che anticamente i santi dovevano comprare qualche oggetto! Nel Regno di Dio il fine non giustifica i mezzi, e difatti l’atleta viene coronato se ha lottato secondo le leggi stabilite da Dio. E questi leggi le troviamo scritte nella Bibbia, e le hanno seguite gli apostoli prima di noi. Imitiamo dunque gli apostoli che non ricorrevano a questi mezzi, ma agivano in tutt’altra maniera, ed evitavano così di far biasimare la dottrina di Dio. Giudicate voi quello che dico da persone intelligenti.

Ecco i commenti che seguirono:

Carmine Capasso – un supermercato vero e proprio, voi che dite per evangelizzare o per fare soldi?…..
3 settembre alle ore 10.27

Stefano Sambataro – direi per dare a Cesare ciò che è di Dio ed a Dio ciò che è di Cesare.
3 settembre alle ore 11.57

Vincenzo Iappelli – Questa missione fa sempre capo alla chiesa madre di Remo Cristallo
3 settembre alle ore 12.18

Mario Fittaiolo – conosco questo negozio,cosa c’e’ di male ad avere un’attivita’, se fanno qualcosa di sbagliato scrivetelo….Shalom
3 settembre alle ore 12.30

Giacinto Butindaro – Mario, ma fammi capire: quando dici che conosci questo negozio vuoi dire che vai a fare la spesa là per ‘finanziare’ la missione evangelistica nuova pentecoste di Taranto? Spiegati meglio.
3 settembre alle ore 16.59

Mario Fittaiolo – non vado li a fare spesa,proprio perche’ non voglio riguardi tra l’atro vende solo detersivi se non sbaglio no,non ci sono mai andato, tra l’altro il pastore di quella comunita’ gli parlai io insieme ad altri del Signore, quindi non ho niente contro di lui,e lui non mi da modo di riprenderlo,e ti assicuro che se lo farebbe in parole ho fatti, lo faccio senza problemi.
3 settembre alle ore 17.07

Tania Capasso – nn stanno bene
3 settembre alle ore 17.26

Giacinto Butindaro – Mario, partiamo dal nome del negozio che si chiama ‘corbancasa’. Perchè questo nome? Perchè Corban si trova nel Vangelo scritto da Marco, e precisamente in questo discorso di Gesù agli scribi e ai Farisei: “E diceva loro ancora: Come ben sapete annullare il comandamento di Dio per osservare la tradizione vostra! Mosè infatti ha detto: Onora tuo padre e tua madre; e: Chi maledice padre o madre sia punito di morte; voi, invece, se uno dice a suo padre od a sua madre: Quello con cui potrei assisterti è Corban, (vale a dire, offerta a Dio), non gli permettete più di far cosa alcuna a pro di suo padre o di sua madre; annullando così la parola di Dio con la tradizione che voi vi siete tramandata. E di cose consimili ne fate tante!” (Marco 7:9-13). Dunque, ‘corbancasa’ dovrebbe significare ‘casa dell’offerta a Dio’. A questo punto, vediamo anche l’altro nome dato a questo negozio ‘Lord’s shop’ che è inglese e significa ‘negozio del Signore’. Qui dunque c’è già una contraddizione enorme, perchè non si capisce come un negozio – dove si vede e compra – possa essere anche una casa di offerta a Dio. E poi perchè ‘negozio del Signore’? Ci sono negozi del Signore forse? Forse che Dio è un commerciante? Per fare una offerta a Dio – cioè per aiutare come in questo caso una missione evangelistica – non mi risulta che anticamente i santi dovevano comprare qualche oggetto! Ricordati, Mario, che nel Regno di Dio il fine non giustifica i mezzi, e che l’atleta viene coronato se ha lottato secondo le leggi stabilite da Dio. E questi leggi le troviamo scritte nella Bibbia, e le hanno seguite gli apostoli prima di noi. Imitiamo dunque gli apostoli che non ricorrevano a questi mezzi, ma agivano in tutt’altra maniera, ed evitavano così di far biasimare la dottrina di Dio.
3 settembre alle ore 17.51

Le cose sono dunque chiare: io contestai la modalità di raccoglimento di denaro per aiutare dei bisognosi, e questo lo spiegai bene a Mario Fittaiolo.
Ma che va dicendo ora Mario Fittaiolo? Lui ha scritto di recente: ‘…. Butindaro accusò una chiesa di taranto (di corrente di remo cristallo) e sappiamo che Butindaro c’è la con cristallo. Questa Chiesa a un negozio di casalinghi di nome (Corbancasa) allora Butindaro comincio a dire: Corban significa (offerta a Dio) mentre i soldi li mettono in tasca loro. Io andai a parlare con questo pastore conoscendolo molto bene da ragazzo, e questo pastore con video e prove in mano mi fece vedere che questo negozio mantiene oltre 200 bambini con scuole annessi e connessi in angola (Africa) se volete potete vederli anche voi su (Nuova Pentecoste.it Taranto). Allora ripresi per una seconda volta Butindaro, sia lui che i suoi seguaci mi assalirono anche offendendomi. Io dissi: informatevi bene perchè scrivete tutte (Balle) lui si applicò sulla parola (balle) dicendo che era un’espressione non buona. (a me non sembra) e che mi avrebbe cancellato ….’.

Dove sta la menzogna? Nell’affermazione che io ho affermato che i soldi se li mettono in tasca loro, e poi non sono vere queste parole di Fittaiolo su questa faccenda: ‘Io dissi: informatevi bene perchè scrivete tutte (Balle) lui si applicò sulla parola (balle) dicendo che era un’espressione non buona. (a me non sembra) e che mi avrebbe cancellato ….’, in quanto come si può vedere dai commenti non ci disse ‘ informatevi bene perchè scrivete tutte (Balle) …’.

Questa è la foto delle false dichiarazioni del Fittaiolo presa dal gruppo ‘Studiamo assieme la Parola di Dio’

Conclusione

Ora, fratelli, come potete vedere, le calunnie di Fittaiolo sono evidenti. Calunnie che lui aveva già diffuso alcuni mesi fa nel gruppo ‘Facciamo capire ai Butindariani che Dio è amore.’ come si può vedere da questa foto:

I membri di questo gruppo sono i seguenti:
‘Tonia Donniacuo, Stefania Piovesan, Agostino Di Maria, Narducci Biagio, Daniele-Lena Gattullo, Clark Slone, Pastore Abele Aureli, Peter Asiazobor, Chiesa Evangelica Pentecostale Acicatena, Nicola Barone, Oscar D’angelo, Chiesa Apostolica Pentecostale Marsala, Mario Materazzo, Chiesa Battista Mottola, Je Jessica, Chiesa Universale Cristo, Pastore Raffaele Rocca, Rita Parisi, Chiesa Forcella Napoli, Pastore Manolo, Chiesa Roccia Eterna, Solo Gesusalva, Agostino Aiello, Gesù È Il Signore, Pastore Antonino Cannatella, Annaluisa Capotosto, Assunta Di Fronzo, Hillsong Italia, Maria Tindara Di Pietro, Chiesa Evangelica Internazionale Catania, Macelleria Cento, Luciano Buonfiglio, Enrico Sangiovanni, Rosa E Bruno Cesarano, Luca De Pero, Luca Sala, Chiesa Evangelica Belluno, Umberto Nettuno, Valentina Esposito, Marco Di Marco, Rocco Mestria, Evangelici d’Italia Per Israele, Grant Slone, Martina Montella, Cosimo Materazzo, Chiesa Piccola, Federico Milani, Andrea Zappalà, Giusytta Villari, Umberto Silipigni, Ninetta Silipigni, Alessandro Spataro, Luca Passaretti, Ervin Basha, Ester E Beppe, Luigi Lo Re, Luciano Costagliola, Vito Brux, Michela Piccolo Missionaria, Gregory Camamo, Silvy Arena, Antonio Palmieri, NoEmy Ferro, Salvatore E Angela Ondoso, Giovanni Facciolà, Tonino Racca, Denny Angels, Lory Cucci, Giovanni Cento, Antonino Rocca, Carlo Costagliola, Mario MObig Raca, Emiliana Serzio Palmer, Tony Valerio, Ester Siracusa, Goffredo Colucci, Davìd Adamovich, Michele Delle Cave, Eliseo Cacciapuoti.
Perchè ho messo i nomi di coloro che fanno parte di questo gruppo? Perchè quando mi sono state mosse quelle pubbliche accuse da Fittaiolo, nessuno, e dico, nessuno del gruppo, ha avuto il buon senso di chiedere a Fittaiolo le prove delle sue accuse, o magari di smentirlo il che si sarebbe rivelato una cosa molto semplice, perchè bastava fare una piccola ricerca con google o sulla mia pagina facebook che è pubblica per trovare come erano andate realmente le cose. Ma evidentemente nessuno ha avuto interesse a fare ciò, perchè lì c’erano delle accuse false contro di me, e i membri di questo gruppo erano ben felici di sentirle (e non è per niente da escludere che diversi del gruppo sapessero che Fittaiolo stava mentendo contro di me ma non lo hanno confutato).
E poi, badate bene, queste sono le persone che stanno a parlare sempre di amore, e che ci accusano di non avere amore. Si vede quanto amore hanno! Uno calunnia il suo prossimo, e tra di loro nessuno prende le difese del calunniato, e questo perchè il calunniato si chiama Giacinto Butindaro. Notateli questi tali, perchè il loro amore – quello di cui essi si riempiono così tanto la bocca – gioisce non con la verità, ma con la menzogna, e gode dell’ingiustizia.
Questi sono i fatti che esibisco a conferma di come i miei accusatori sono i primi a dare retta alla lingue bugiarde, perchè hanno odio verso di noi, odio e disprezzo: altro che amore.
E badate che potrei prendere a esempio tante altre calunnie di questo genere contro di me lanciatemi contro da altre persone e che vengono accolte a braccia aperte da coloro che prendono piacere nella menzogna e non nella verità.
Fratelli, imparate dunque a farvi fornire le prove dagli accusatori, e in mancanza di esse rigettate le loro accuse, perchè pare che adesso sia diventato una sorta di passatempo o sport per tanti ‘Evangelici’ quello di calunniare il sottoscritto.
Lo ripeto andate a verificare di persona, facendovi fornire le prove dagli accusatori perchè sono loro che devono dimostrare le accuse che lanciano, perchè sono sorti tantissimi calunniatori in mezzo alle Chiese.

Chi ha orecchie da udire, oda

Giacinto Butindaro

I commenti non saranno approvati se sono anonimi, offensivi, volgari e insensati.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...